Carie nei denti: come capire se ne hai una e cosa fare per risolvere il problema

Le carie ai denti affliggono tutti quanti, trattandosi del disturbo odontoiatrico più diffuso, ma come capire quando sono presenti e come risolvere il problema.

sintomi carie denti
Donna con mal di denti (Canva)

Si stima che circa l’80% della popolazione mondiale ne sia colpito, mentre soltanto un piccola percentuale di persone ne è esente, o comunque ne viene colpita raramente. Tra le patologie odontoiatriche, la carie è quella più diffusa, ed è anche facilmente riconoscibile, specie se ben visibile. Ma anche quando questa è nascosta dentro il dente, si palesa attraverso determinati sintomi.

Riconoscere la carie ai denti è facile, sia essa posta sulla superficie esterna e sia interdentale. L’avanzamento della carie attraversa quattro passaggi determinanti, che bisogna prevenire e, nel caso, curare tempestivamente. I quattro stadi sono:

  1. Deterioramento dello smalto
  2. Deterioramento della dentina
  3. Dolore ai denti
  4. Ascesso

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIKTOK

Come risolvere il problema della carie dentale

cure carie dentale
Dentista cura carie del paziente (Canva)

Quando si manifesta il primo stadio, ossia il deterioramento dello smalto dentale, la carie è superficiale e indolore. È in questa fase che bisogna andare dal dentista e intervenire, rimuovendo la carie in poco tempo e senza spendere cifre astronomiche. Se non si interviene per tempo, si giunge al secondo stadio dell’evoluzione della patologia.

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO CONTENUTO → Sindrome del tunnel tarsale: come riconoscerla e cosa fare per guarire in poco tempo

Il deterioramento della dentina significa che la carie, attraversando lo smalto dentale, ha intaccato un altro strato dell’osso, riuscendo a penetrare nella dentina, che sarebbe la fibra nervosa del dente stesso. È qui che si inizia a provare dolore. A questo, segue il terzo stadio, ovvero il dolore ai denti, che avviene quando la carie raggiunge e colpisce la polpa interna o il nervo.

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO CONTENUTO → Tocca qui il tuo ombelico, cosa senti? Forse potresti avere una di queste patologie importanti

A questa fase, solitamente segue un dolore acuto, difficile da sopportare, per poi giungere all’ultimo stadio, l’ascesso. Se non si interviene, si rischia la caduta del dente. Il problema è all’inizio, quando ancora non si prova dolore. È importante sottoporsi a visite periodiche proprio per questo motivo, in modo tale da intervenire tempestivamente.

soluzione carie dente
Intervento di rimozione carie (Canva)

Tuttavia, in molti casi, le carie sono interdentali, quindi non visibili, o comunque difficilmente visibili. Un controllo periodico dal proprio dentista toglie ogni dubbio. Generalmente, quando è in atto una carie, anche nelle sue fasi iniziali, si provano determinati sintomi, che possono essere:

  • Sensibilità al freddo a al cibo caldo o freddo
  • Affaticamento perenne
  • Alitosi, causata dai batteri del dente cariato
  • Dolore
  • Macchia bianca sul dente

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO CONTENUTO → Si chiama “cistina” ed è il nuovo farmaco che aiuta a smettere di fumare in 2 settimane

Per prevenire le carie ai denti bisogna prima di tutto avere una buona igiene orale, spazzolando i denti dopo i pasti e passando il filo interdentale per rimuovere ogni residuo di cibo. Consumare in modo limitato cibi troppo zuccherati o troppo salati e, ovviamente, fare controlli e pulizie periodici.

Impostazioni privacy