Salviette umidificate fatte in casa: basta allo spreco di soldi, ti insegno un trucchetto davvero unico

Niente più spreco di denaro, possiamo creare le salviette umidificate direttamente in casa, un metodo veloce ed ecosostenibile.

salvietta umidificata fai da te
Ragazza estrae salvietta umidificata (Canva)

Le salviette umidificate sono utili in molteplici occasioni, specialmente quando si è fuori casa e ci si deve lavare le mani, ma sono utili anche per pulire e lucidare le superfici. In commercio ne esistono decide di tipi, ma sono quasi tutte usa e getta. Creano uno spreco assurdo di carta, oltre che di denaro. Possiamo sostituirle, però, con salviette ecologiche fatte direttamente in casa.

Oltre a creare uno spreco di carta imponente, molte delle salviette umidificate che si acquistano nei negozi contengono anche sostanze aggressive, perciò poco adatte per i bambini o per le persone con pelle sensibile. L’alternativa naturale e delicata la possiamo creare da noi in breve tempo. In che modo?

Come creare le salviette umidificate direttamente in casa

salvietta naturale umidificata riutilizzabile
Salvietta pulente commerciale (Canva)

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIKTOK

Tutto quello che ci occorre per realizzare queste salviette umidificate naturali è:

  • Un barattolo di vetro con chiusura ermetica
  • Acqua – 250 ml
  • Aceto di vino bianco – 150 ml
  • Alcool etilico – 50 ml
  • Olio essenziale che si preferisce
  • Fazzoletti in tessuto

DAI UN’OCCHIATA AD ALTRI CONTENUTI → Buttare via la cenere è un grosso errore: ecco come riutilizzarla in modo geniale

Come procedere? Prendiamo il barattolo di vetro e versiamoci dentro l’acqua, l’aceto di vino bianco e l’alcool etilico. Mescoliamo per bene e poi versiamoci qualche goccia di olio essenziale. Tra le fragranze più rinfrescanti troviamo l’eucalipto, la lavanda o la menta.

Una volta versati tutti gli ingredienti, il barattolo dovrebbe essere pieno per 3/4. A questo punto, prendiamo i fazzoletti in tessuto, possono andar bene 4 o 5, pieghiamoli e immergiamoli dentro il barattolo. Ogni volta che dobbiamo utilizzare un fazzoletto, dobbiamo ricordarci poi di richiudere il barattolo.

DAI UN’OCCHIATA AD ALTRI CONTENUTI → Come asciugare il bucato quando fuori piove: il trucco che ti semplifica tutto

Dopo qualche utilizzo, possiamo mettere a lavare i fazzoletti e ricominciare tutto il procedimento. Un metodo facile e veloce per evitare sprechi di carta e di denaro. I fazzoletti in tessuto sono riutilizzabili all’infinito e profumeranno sempre di fresco. In un minuto possiamo realizzare delle salviette pulenti lavabili e riutilizzabili. Ma c’è anche un altro procedimento per creare le salviette umidificate, dobbiamo prendere:

  • Acqua – 240 ml
  • Aceto bianco – 240 ml
  • Bicarbonato di sodio – un cucchiaino
  • Olio essenziale
  • Un barattolo con chiusura ermetica

DAI UN’OCCHIATA AD ALTRI CONTENUTI → Metti del sale sui fornelli della cucina: quello che accade è da non credere

Versiamo nel barattolo acqua e aceto, poi il bicarbonato, mescoliamo lentamente, dunque versiamo qualche goccia di olio essenziale a scelta e continuiamo a mescolare. Anche in questo caso, pieghiamo i fazzoletti di cotone e immergiamoli nel barattolo. Se disponiamo i fazzoletti a spirale, inserendo un’estremità dentro l’altra, li riusciremo a prelevare uno ad uno con facilità, senza immergere le dita nella soluzione.

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.