Questi stampi da cucina possono essere tossici: il test che smaschera i grandi marchi

Gli stampi da cucina sono davvero sicuri? Il test che compara i grandi marchi smascherandone i lati nascosti: ecco i risultati.

Stampi (Canva)

Il silicio è un normale elemento organico (numero atomico 14), il che significa che non può essere scomposto in piccoli frammenti senza rompere gli atomi. È il secondo elemento più comune (dopo l’ossigeno) e, legandosi all’ossigeno, produce minerali come i silicati (come quarzo, olivina, micas, thomsonite, giada e prehnite).

Con questo materiale, apparentemente sicuro, si realizzano ogni anno tonnellate e tonnellate di stampi da cucina che, naturalmente, in periodi di festività come questi vengono maggiormente utilizzati in cucina. Ma sono veramente sicuri come dicono o influiscono sulle proprietà del cibo che mangiamo?

Stampi da cucina: attenzione quando li utilizzate

Stampi (Canva)

La silice è un composto a base di silicio che spesso contiene un altro ingrediente. È abbondante nel corpo umano e nuove prove dimostrano che può essere utile per la salute. La protezione del silicio/silicone rispetto al suo uso allo stato naturale è stata discussa in precedenza quando si è parlato di diatomee, ma non è la stessa cosa quando si tratta di silicio e di pentole in silicone.

Il silicone è un polimero sintetico ottenuto dalla combinazione di silicio con carbonio e/o ossigeno. Si presenta sotto forma di solido, liquido o gel ed è spesso utilizzato in strumenti medici come pacemaker, protesi articolari e impianti. È comunemente considerato sicuro per queste applicazioni ed è ora utilizzato per produrre pentole in silicone.

Quando parliamo di pentole, parliamo di silicone, una gomma sintetica. È “certificato dalla FDA come sostanza sicura per gli alimenti” ed è comunemente considerato inerte.

SE TI È SFUGGITO QUESTO CONTENUTO -> La muffa non è tutta uguale: se ha questo colore stai correndo un grave pericolo

Purtroppo non sono stati condotti test sulle pentole o sugli stampi in silicone, perché se non è dimostrato che sia tossico, non è nemmeno provato che sia sicuro.

Sicurezza delle pentole in silicone: influisce sugli alimenti?

La FDA ha dichiarato che il silicone è sicuro per gli alimenti e può essere utilizzato per cucinare e cuocere. Questo è prevedibile. La FDA autorizza tutte queste persone. Secondo alcuni rapporti, il silicone è impermeabile agli alimenti e ai liquidi e impermeabile ai fumi tossici. Quasi tutte le persone che hanno commentato erano single e passavano il tempo a scrivere sui forum lamentandosi degli effetti del silicone sulla salute e della migrazione chimica.

SE TI È SFUGGITO QUESTO CONTENUTO -> Dovresti subito gettare via le padelle antiaderenti: c’ un rischio enorme ad usarle così

Qualsiasi fonte sensata può essere definita “inerte”; tuttavia, Living Tips e il Dr. Weil sono considerati fonti di informazione particolarmente affidabili per i fatti scientifici. Gli scienziati dei materiali affermano che il “silicone si spegne”. Tuttavia, non esistono rapporti clinici o scientifici sugli effetti delle reazioni alimentari al silicone. Questa affermazione “non reattiva” non fa altro che sottolineare la natura intrinseca dell’imprevedibilità del silicone.

SE TI È SFUGGITO QUESTO CONTENUTO -> Le pentole e padelle antiaderenti sono dannose? La risposta è una sola

Inoltre, è bene ricordare che esiste una differenza tra il silicone per uso alimentare e quello per uso industriale, da tenere presente durante la ricerca sulla protezione del silicone in generale.

Le pentole in silicone fanno bene all’ambiente?

Secondo alcuni studi, i prodotti in silicone sono riciclabili, il che è eccellente. La produzione di vetro e metallo non richiede molte risorse ed è improbabile che sia dannosa per l’ambiente. Tuttavia, c’è un rischio maggiore di guasti a causa delle variazioni nella granulometria dei materiali.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Rispetto a tutte le altre opzioni, il silicone ha un’espansione a lungo termine superiore. Ad esempio, rispetto al Teflon, è migliore di qualsiasi altro materiale, offre un’eccezionale dilatazione a lungo termine.

La rivista francese Que Choisir ha analizzato diversi prodotti in silicone acquistati su internet e nei negozi fisici, decretando una lista ben precisa di prodotti che NON hanno superato il test e stampi che invece sembrano più sicuri. Di seguito quelli sconsigliati dalla rivista:

  • Liewood 12 Jerry Multi Mix cupcakes (€ 14)
  • 6 Shein 18 mini donut (€ 5,50)
  • 10 Super Kitchen (Amazon) 6 donut (€ 26,98)
  • 11 Dr. Oetker 6 muffin (€ 15,99 )
  • La Pavoni 11 mini muffin (€ 9,90)
  • 5Five (Hôma) 6 muffin (€ 2,49)
  • Lékué 12 muffin (€ 10,32)
  • Stampo Flying Tiger (€ 5,72)
  • ScrapCooking Cake Bricks (€ 16,99)
  • Homeside (E.Leclerc) Muffins (5,90€)
  • Bake Me (Gifi) 12 minicake (€ 10,99)
  • Actuel (Auchan) 6 mini tortini animali (€ 3,99)
  • Lékué 4 waffle x 2 (€ 37,08)
  • La Cucina (Action) 5 mini crostate (9, € 96).

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Tra i migliori invece:

  • Silikomart 6 minikouglofs (€ 14,99)
  • Silikomart 8 cilindri (€ 13,02)
  • HomEdge 12 muffin (€ 10,99)
  • Tefal Kit 8 Proflex animali 3D (€ 19,99)
  • Ikea Tartbak a forma di diamante (€ 5)
  • Mastrad 4 minikouglof (€ 18)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.