Raffreddore: cosa devi fare (e non fare!) quando vieni contagiato

Il raffreddore è un sintomo comune di questo freddo periodo, che ci spinge a starnutire in continuazione a causa dell’elevata presenza di muco, ma che cosa fare in questo caso?

raffreddore
Ragazzo raffreddato (Canva)

Da sempre la stagione fredda porta con sé alcuni malanni, e il raffreddore è senz’altro uno tra i più comuni. Si tratta di una malattia virale che interessa le vie aeree superiori e (a volte) quelle inferiori.

Estremamente contagioso, il raffreddore può essere diffuso a macchia d’olio tra chi abbiamo intorno. Ma fortunatamente è del tutto innocuo, quindi nulla di cui preoccuparci, però è necessario comunque fare attenzione ad alcuni atteggiamenti. Vediamo insieme che cosa bisogna fare e non fare.

Che cosa fare in caso di raffreddore? E cosa sarebbe meglio evitare?

ragazza infreddolita
Ragazza infreddolita (Canva)

POTRESTI ESSERTI PERSO QUESTO CONTENUTO —> Meningite fulminante: quali sono i sintomi e come prevenire questa terribile malattia

Il raffreddore nella maggior parte dei casi si manifesta sotto forma di congestione nasale e starnuti. Ma può anche portare con sé sintomi quali raucedine, febbre e infiammazione dei linfonodi del collo. Una condizione di facile guarigione, ma che ci rende “persone infette”. E poiché, soprattutto durante gli ultimi anni, queste persone sono poco apprezzate, cerchiamo di capire che cosa devi fare o non fare se puoi contagiare oppure se sei stato contagiato.

Segui i nostri video e le nostre storie su Instagram e TikTok

Partiamo con le indicazioni utili che ti serviranno per guarire. Ciò che devi fare per far sì che il raffreddore passi in tempi rapidi è senza dubbio evitare sbalzi di temperatura. Puoi poi ricorrere a degli umidificatori per l’ambiente, che ti aiuteranno a risolvere la congestione nasale. Anche riposare velocizza la guarigione, così come bere molto, soprattutto tisane, brodi, minestre e latte caldo che aiutano a sciogliere il muco. Se poi sei costretto a uscire fuori casa, vestiti con abiti pesanti.

POTRESTI ESSERTI PERSO QUESTO CONTENUTO —> Questi alimenti prevengono l’invecchiamento e ti fanno stare bene: non farteli scappare

Ciò che invece non devi assolutamente fare è dormire poco, perché è provato che chi dorme meno di 6 ore ha maggiori possibilità di ammalarsi. Evitare di soffiarti il naso troppe volte, specialmente utilizzando lo stesso fazzoletto. Non devi poi bere alcool, che tende ad accrescere la mucosa nasale e quindi ad aumentare quella fastidiosa sensazione  di “naso tappato”, o fumare, dato che il fumo (anche quello passivo) inibisce le difese immunitarie. Lo affermano alcuni studi. Infine, non devi deglutire il muco.

POTRESTI ESSERTI PERSO QUESTO CONTENUTO —> Quali sono i sintomi di un’intossicazione alimentare e come agire per correre subito ai ripari

Ora che sai che cosa è meglio fare e non fare in caso di raffreddore, segui attentamente questi consigli e rivolgiti a un dottore piuttosto che improvvisarti medico!

Scopri di più sul nostro nuovo canale Telegram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.