Baciarsi 💏 sotto al vischio a Natale è una tradizione centenaria | La storia commovente di un amore

A che cosa risale l’usanza del baciarsi sotto al vischio nelle festività di fine anno. C’è una storia antica e profonda alle spalle.

Due innamorati sotto al vischio
Due innamorati sotto al vischio (Foto Canva – Inran.it 09122022)

Baciarsi sotto al vischio, chi a Natale non l’ha fatto almeno una volta? Magari studiano un piano strategico per trovarsi sotto a questo specifico addobbo, o più diabolicamente nascondendolo in una mano per poi alzarlo sulla testa della preda da conquistare in amore. Sappiate che dietro a questa usanza carina e divertente c’è qualcosa di ben più profondo.

Si, baciarsi sotto al vischio non è una invenzione moderna e risale a secoli e secoli fa. Merito delle proprietà che vengono attribuite a questa pianta, e che già le popolazioni celtiche del Nord Europa tenevano in grande considerazione. Anzitutto è bene precisare una cosa che non tutti sanno, ovvero perché il vischio va appeso.

Perché si tratta di una pianta che non tocca mai il suolo e che cresce solo su rami e tronchi degli alberi. Le civiltà di epoche passate pensavano che potesse avere delle proprietà medicamentose. Non a caso ci sono prove che confermano come il vischio facesse parte di precisi rituali religiosi. Però il vischio può essere anche altamente tossico.

Baciarsi sotto al vischio, significato e storia di questa usanza

Una coppia felice sotto al vischio
Una coppia felice sotto al vischio (Foto Canva – Inran.it 09122022)

Nel pantheon norreno era presente la dea Frigg, moglie di Odino, il padre di tutti gli dei nordici. Lei era la dea dell’amore e la protettrice degli innamorati, ed il vischio era uno dei suoi simboli principali. Baldur e Loki erano i suoi due figli e rappresentavano rispettivamente il bene ed il male.

NON DIMENTICARTI ANCHE QUESTO: Sicuro che mettere la Stella di Natale sul pianerottolo sia una buona idea? Occhio a questo retroscena

Per proteggere il primo, amato da tutti ma ovviamente odiato dal fratello Loki, Frigg fece giurare a tutto il mondo – animali, piante e quant’altro inclusi – che mai sarebbe dovuto accadere qualcosa di brutto a Baldur. Mancava però proprio il vischio, che Frigg dimenticò di includere in questo giuramento. Loki quindi diede la pianta al dio dell’Inverno, tra l’altro cieco, che trafisse Baldur a morte.

NON DIMENTICARTI ANCHE QUESTO: Non lasciare andare i tuoi ospiti a mani vuote: 7 idee per dei doni da regalare a Natale

La dea Frigg pianse sul corpo del suo figlio prediletto e le sue lacrime di dolore si tramutarono nelle bacche del vischio, che permisero a Baldur di resuscitare.

NON DIMENTICARTI ANCHE QUESTO: Albero di Natale 🎄 in chiave moderna | Qualche idea originale per distinguerti dalla massa

E poi decise di esternare la propria felicità dando un bacio a chiunque transitasse sotto all’albero con il vischio. Per cui baciarsi sotto al vischio simboleggia la protezione eterna che una persona vuole garantire a qualcuno che per lei è speciale.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK E CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

L’avvento del Cristianesimo ha inglobato molte tradizioni pagane, tra le quali anche questa. Ed il vischio è diventato così uno degli emblemi tipici del Natale, facile poi da associare all’amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.