I sintomi per capire se soffri alla cervicale: alcuni sono davvero impensabili

Quali sono quelli che ti avvertono della presenza di un dolore cronico e spesso anche insopportabile: i sintomi della cervicale, ce ne sono anche certi che mai avremmo collegato a questa situazione.

Un uomo con dolori cervicali
Un uomo con dolori cervicali (Foto Canva – Inran.it)

I sintomi della cervicale, intesa come condizione infiammatoria cronica. Quali sono e come fare per riconoscerli? Abbiamo dei problemi di vario tipo che vanno ad interessare la colonna vertebrale, e che danno per l’appunto origine a questi processi infiammatori. In più anche una vita sedentaria, la mancanza o la scarsità di allenamento e simili determinano un indebolimento del tono muscolare.

E tutto questo ci può esporre più facilmente a sintomi di dolori alla cervicale. Questa situazione sfavorevole va a colpire quelle che sono le vertebre che si trovano più in alto nella stessa colonna vertebrale, e che hanno il compito di sorreggere la testa ed il collo.

Il più delle volte il dolore avvertito è forte e porta anche a forti mal di testa e di collo, oltre a farsi sentire sulla schiena. Quali sono i sintomi del mal di cervicale più noti? E quali quelli che non immagineremmo mai?

Sintomi cervicale, le spie di allarme per riconoscere questa condizione

Una rappresentazione dei tipici dolori alla cervicale
Una rappresentazione dei tipici dolori alla cervicale (Foto Canva – Inran.it)

Il dolore avvertito è spesse volte costante. Si va da un torcicollo alla presenza di formicolii, con le sensazioni dolorifiche che possono espandersi anche alle spalle ed alle braccia. A volte pure alle mani. In più sentiamo una rigidità ai nervi cervicali.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARGOMENTO: Mangiare i datteri in gravidanza fa bene o fa male? C’è anche un altro retroscena da considerare

Molto comune è anche la emicrania, e possono esserci anche disturbi alla vista e persino all’udito. Oltre alla sensazione di avere nausea e di dovere vomitare.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

E poi ci sono anche le vertigini. In condizioni diciamo normali, tutti questi sintomi non durano più di uno o due giorni. Ma c’è il rischio che possano diventare cronici.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARGOMENTO: La sigaretta elettronica fa male alla salute? Uno studio inglese svela un retroscena

Alla base di una possibile cronicità invece possono esserci:

  • stress;
  • postura scorretta;
  • malformazioni congenite alla colonna vertebrale;
  • malattie degenerative come l’artrosi cervicale;

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARGOMENTO: Gravidanza: cosa si può mangiare e non mangiare a Natale | La lista completa

Se il dolore si presenta in maniera costante e ripetuta bisogna perciò consultare uno specialista e seguire un adeguato trattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.