Come salvare il prato quando fa la neve ❄: qualche consiglio furbo per proteggere il tuo giardino

Le indicazioni su come salvare il prato quando fa la neve e riuscire così a mantenere intatto ed in buone condizioni l’esterno delle nostre abitazioni.

Un uomo impegnato a spalare la neve in giardino
Un uomo impegnato a spalare la neve in giardino (Foto Canva – Inran.it)

Come salvare il prato quando fa la neve? Questo è un grosso problema, nelle zone in cui la presenza della stessa rappresenta una costante. Per quanto scenografica e di effetto sia infatti, una abbondante nevicata può comportare anche degli effetti collaterali non da poco.

Il problema è tutto per la vegetazione sottostante, che si vede ammantata di bianco e sottoposta a temperature molto rigide. Quando avviene con una certa frequenza in inverno può essere un problema. Nel caso di un giardino le problematiche potrebbero acuirsi, per cui è fondamentale conoscere come salvare il prato quando fa la neve.

Ci sono delle regole semplici da seguire e da rispettare per una buona preservazione di quelli che sono gli spazi esterni di casa nostra. Difatti potremmo correre il rischio di rovinare gli stessi, comportandoci in maniera non corretta. Diamo allora uno sguardo alle indicazioni che saranno assai preziose sul come salvare il prato quando fa la neve.

Come salvare il prato quando fa la neve, la manutenzione tipo

Dettaglio di un giardino innevato
Dettaglio di un giardino innevato (Foto Canva – Inran.it)

Come prima cosa, non dovremmo mai camminare sul manto ricoperto di neve od anche di gelo e di brina. Il motivo è da ricercare nel fatto che altrimenti provocheremmo una perdita di colore dell’erba tale da fare passare quest’ultima ad una conformazione cromatica sul bruno, proprio in corrispondenza delle parti sulle quali abbiamo camminato.

Per via delle bassissime temperature accentuate dal ghiaccio che la neve comporta, le caratteristiche dell’erba risulteranno compromesse. I ciuffi perderanno elasticità e tenderanno a rovinarsi, per una situazione che potrà eventualmente essere risolta solamente nel tempo e con una nuova semina da attuare quando giungerà la primavera.

Paradossalmente, le nevicate abbondanti e che lasciano uno spesso strato – di almeno 30 centimetri – possono addirittura proteggere il prato invece. Perché si attuerà un processo di termoregolazione che eviterà la formazione di ghiaccio. Ma un inconveniente in questo caso c’è, ed è costituito dal fatto che in tali condizioni verranno a formarsi le condizioni ideali per permettere al Microdochium patch di attecchire.

NON PERDERTI ANCHE QUESTO ARGOMENTO: Questi 4 ingredienti che hai in casa sono portentosi per la salute delle tue piante

Si tratta del marciume rosa invernale, come è chiamato in gergo, e che è dovuto all’attacco di un fungo. Esso può causare dei cerchi fino a trenta centimetri di diametro nel manto erboso.

NON PERDERTI ANCHE QUESTO ARGOMENTO: La pianta grassa a forma di cuore: come crescere questa meraviglia della natura

Un rimedio efficace contro gli accumuli di neve

Come è facile immaginare invece, strati più sottili favoriscono la comparsa del ghiaccio. E la cosa può rivelarsi anche pericolosa perché rende il fondo scivoloso, facendo aumentare il rischio di possibili infortuni se dovessimo passarci sopra. Per quanto riguarda l’erba, il ghiaccio ovviamente non le fa bene, portando ad un indurimento del suolo ed alla possibilità che l’erba stessa subisca dei danni molto gravi.

NON PERDERTI ANCHE QUESTO ARGOMENTO: Attenzione ad usare il caffè come concime per le piante: va messo solo a queste

Tante volte capita di vedere l’utilizzo di sale antighiaccio sui prati. Però non bisogna usare del sale qualunque bensì quello che sia privo di cloruro di sodio. Agire alla leggera pure provocherà dei danni all’erba. Per evitare il fenomeno dell’ingiallimento invece occorrerà avere eseguito, prima dell’inverno, una concimazione a base di potassi

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Infine, se notate dei grossi accumuli di neve sui rami e sulle piante, fate cadere la stessa perché ci saranno dei danni ai vegetali in caso contrario. Se il tratto da preservare è sostanzialmente contenuto, può essere una buona idea piazzare in giardino dei teloni antineve, che sono sostanzialmente facili da reperire in giro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.