Usare l’aglio nelle piante ti aiuta a proteggerle: ecco come fare

È possibile utilizzare l’aglio per proteggere le piante? Questo incredibile ingrediente ci torna utile per preparare un micidiale antiparassitario.

preparazione antiparassitario aglio
Testa di aglio (Canva) – Inran.it

L’aglio non solo è utile in cucina, dotato di incredibili proprietà salutari, ma è perfetto anche in giardino, per proteggere le piante. Grazie alle sue caratteristiche, possiamo creare un antiparassitario eccezionale per allontanare i parassiti, come cocciniglie, afidi, ragnetti rosi e mosche bianche. Si può sfruttare anche come forma di prevenzione dalle infestazioni.

Prima di utilizzare i prodotti chimici in commercio, è sempre meglio provare le soluzioni naturali, decisamente meno impattanti sull’ambiente. In tal caso, possiamo utilizzare l’aglio come ingrediente base per la preparazione di un fantastico antiparassitario naturale.

Come preparare la soluzione antiparassitaria a base di aglio

rimedio naturale parassiti piante
Afidi infestano pianta (Canva) – Inran.it

Partiamo dal presupposto che l’odore forte e pungente dell’aglio non è ben tollerato dagli animali. In questo caso, dagli insetti parassiti. Tutti quanti non sopportano l’odore dell’allicina, la sostanza che compone il bulbo di aglio. Questa è un composto dello zolfo ed è utile anche come fungicida.

POTREBBE PIACERTI ANCHE → Attenzione ad usare il caffè come concime per le piante: va messo solo a queste

La soluzione più elementare per trasformare l’aglio in antiparassitario è quella di interrare semplicemente un bulbo, accanto alla piantina da proteggere. Si interra nelle vicinanze del fusto, ma non troppo vicino, e si lascia così per un mese. Scaduto il tempo, si interra un nuovo spicchio di aglio.

POTREBBE PIACERTI ANCHE → Amarillo: il fiore di dicembre dai mille colori, facile da coltivare e stupendo in ogni casa

Rimedio naturale per combattere le infestazioni delle piante: i metodi

protezione piante infestazioni parassiti
Spicchi di aglio nella ciotola (Canva) – Inran.it

Se la pianta che dobbiamo proteggere è stata piantata in un vaso molto grande, possiamo utilizzare anche più bulbi insieme. Se mettiamo in pratica questa soluzione, però, bisogna stare attenti a non annaffiare le zone dove è presente lo spicchio, altrimenti il bulbo potrebbe germogliare e dare vita a una piantina.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

La soluzione migliore è quella di preparare un macerato di aglio. Esistono diverse ricette, in base al tipo di pianta da proteggere. Per quanto riguarda le piante da fiore, possiamo far bollire un’intera testa di aglio in mezzo litro di acqua. Quando gli spicchi diventano morbidi, possiamo filtrare l’acqua e trasferirla in un flacone spray. Nebulizziamo una volta ogni due giorni sulla pianta, cercando di non bagnare i fiori. I parassiti si allontaneranno nel giro di qualche giorno.

POTREBBE PIACERTI ANCHE → Ti basta un cucchiaino di questo ingrediente nelle piante per risolvere più di un problema

Per quanto riguarda le piante da orto, invece, possiamo intervenire in altro modo. Tritiamo diversi spicchi di aglio e mettiamoli ammollo in mezzo litro di acqua fredda. Lasciamo riposare per un giorno intero, dunque filtriamo in un flacone spray e vaporizziamo sulle piante da trattare. Un flacone di antiparassitario a base di aglio, se tenuto in frigo, si mantiene per una settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.