Attenzione al succo di frutta 🧃: gli esperti raccomandano un uso moderato, ecco il perché

Dobbiamo prestare molta attenzione al succo di frutta che acquistiamo, perché c’è una insidia che potrebbe facilmente colpirci.

Dei succhi di frutta confezionati
Dei succhi di frutta confezionati (Foto Pixabay – Inran.it)

Attenzione al succo di frutta, perché è alquanto facile potere essere interessati da alcune controindicazioni anche importanti. Il riferimento è ai prodotti che si trovano in commercio. Quelli di produzione industriale comunemente esposti sugli scaffali di supermercati, discount e negozi di alimentari.

Se badate bene a quella che è la lista degli ingredienti riuscirete subito al farvi una idea del perché occorrerebbe fare attenzione al succo di frutta. Infatti la percentuale di utilizzo di frutta vera e propria rappresenta una quantità minima. Per il resto troviamo zucchero, acido citrico, antiossidante, sciroppo di glucosio e quant’altro.

E come è facile intuire, è necessario prestare attenzione ai succhi di frutta sia nel caso in cui dovessimo essere noi a consumarli che eventuali bambini presenti in casa. Specialmente nella loro situazione bisogna andarci cauti. Infatti un abuso di questi prodotti di fattura industriale espongono a fenomeni quali l’obesità, l’innalzamento dei livelli di zuccheri nel sangue e i problemi anche grossi ai denti.

Attenzione ai succhi di frutta, pochi nutrienti e tanti zuccheri

I succhi di frutta fatti in casa sono la scelta migliore
I succhi di frutta fatti in casa sono la scelta migliore (Foto Pixabay – Inran.it)

Lo sbaglio che possiamo fare in assoluto è quello di considerare i succhi di frutta commerciali come dei validi sostituti della frutta fresca di stagione.

DAI UNO SGUARDO ANCHE A QUESTO ARGOMENTO: Questa bevanda ha dei benefici impareggiabili sul tuo corpo e previene moltissime malattie

Non è affatto così, perché c’è un divario enorme tra i rispettivi valori nutrizionali e contenuti di zuccheri. Nella frutta ci sono nutrienti in quantità di gran lunga superiore e glucosio buono. Mentre non è affatto così nei succhi di frutta in bottiglia e brick.

DAI UNO SGUARDO ANCHE A QUESTO ARGOMENTO: Super leggeri questi buonissimi broccoli al forno: puoi mangiarli anche se sei a dieta

Lo sostiene la Fondazione Umberto Veronesi, che in tal senso si aggiunge ad una lunga lista di enti qualificati che hanno svolto degli studi appositi. I risultati sono univoci e comunque non condannano i succhi di frutta industriali a prescindere.

DAI UNO SGUARDO ANCHE A QUESTO ARGOMENTO: Dormire poco fa ingrassare? La risposta a questa domanda ti lascerà a bocca aperta

La differenza la fa la quantità di assunzione. Se si tratta di un qualcosa da gustare una volta ogni tanto, per dire con la cadenza di mezzo bicchiere ogni due o tre giorni, allora va bene.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Mentre non è affatto salutare scolarsi una confezione al giorno. Scegliere la frutta fresca di stagione – sia da premere senza poi l’aggiunta di zuccheri che da assumere intera od affettata – rappresenta sempre la scelta migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.