Effetto “Nocebo”: cos’è e perché è così pericoloso per la nostra salute | Fai attenzione

Sicuramente avrai sentito parlare dell’effetto placebo, ma che cos’è invece l’effetto nocebo e perché è considerato pericoloso per la nostra salute?

effetto nocebo perché pericoloso
Ragazza che si sente male (Canva)

Il placebo è una sostanza che non presenta principi attivi e la sua assunzione genera di conseguenza l’effetto placebo. Con tale effetto si vuole indicare quella condizione di autoconvincimento data dal fatto che pensiamo che all’interno di un farmaco ci siano determinati principi attivi, quando alla fine non ne contiene nessuno.

In questi casi la mente domina il corpo e ci fa stare meglio. Ma in realtà non è cambiato niente in termini fisiologici, proprio perché non abbiamo assunto nessun farmaco reale. Ma se tale effetto è bene o male conosciuto, che cosa s’intende invece per effetto “nocebo”? E perché è considerato pericoloso? Scopriamolo insieme.

Effetto nocebo: ecco perché è pericoloso

malessere
Donna che percepisce malessere (Canva)

La nostra mente ha dei “poteri” incredibili che forse nemmeno immaginiamo. E se con l’effetto placebo invia dei segnali benefici al corpo dopo l’assunzione di ciò che crediamo siano principi attivi, con l’effetto nocebo invia altri segnali al corpo. Questa volta negativi.

Scopri di più sul nostro nuovo canale Telegram!

In questo caso magari siamo influenzati da un pessimo giudizio nei confronti di un determinato farmaco, magari di un nostro amico o di un nostro familiare, ed ecco che ci sentiamo male dopo aver assunto un farmaco identico nell’aspetto a quello criticato, ma privo di qualsiasi principio attivo. Questo è l’effetto nocebo che (e lo si può intuire già dal nome) è davvero dannoso per il corpo.

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO CONTENUTO —> Pensi che ti stia mentendo? Il segreto per smascherare subito un bugiardo | Ti basta uno sguardo

Lo possiamo considerare tale perché questa condizione implica uno stato di malessere che investe il nostro corpo e che è semplicemente determinato dall’autoconvincimento verso qualcosa che però non è reale. Si tratta dunque di un evento psicosomatico determinato da una scarsa fiducia (del tutto ingiustificata) del paziente verso il medico e la terapia che ha prescritto. Il farmaco placebo attiva l’ansia a livello del sistema nervoso centrale, che poi porta a modificare i livelli di ormoni e neurotrasmettitori, a seguito di una risposta biologica.

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO CONTENUTO —> Mal di schiena e dolori articolari: li combatti con questo sale economico e che fa quasi miracoli

Tra le molecole che agiscono in questa direzione vi è la colecistochinina. Tale molecola comporta diversi sintomi quali ansietà, nausea, rifiuto del cibo e aumento della sensibilità agli stimoli dolorifici. Anche il sistema immunitario risente di tale condizione, poiché viene fortemente influenzato dallo stato psicologico del soggetto, così come ormoni dipendenti dai livelli di stress (ad esempio il cortisolo).

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO CONTENUTO —> Scoperta una correlazione importantissima tra il sonno e il diabete | Lo studio

Ma perché si verifica l’effetto nocebo? I fattori scatenanti possono essere un forte condizionamento, legato ad esempio a pessime esperienze, e una scarsa fiducia del paziente rispetto alla cura prescrittagli. Questa è a sua volta determinata da una scarsa fiducia nei confronti del dottore. Ecco perché è molto importante che nel rapporto medico-paziente vi sia completa fiducia.

Segui i nostri video e le nostre storie su Instagram e TikTok

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.