Aggiungi questo ingrediente nella panatura e il baccalà fritto sarà gustoso e leggerissimo

In che modo possiamo rendere il nostro baccalà fritto perfetto, con gusto e consistenza giusti? Bisogna seguire un semplice passaggio nella preparazione.

Del baccalà dopo la frittura
Del baccalà dopo la frittura (Foto Canva – Inran.it)

Baccalà fritto, qual è la ricetta da seguire? Ci sono diverse parti d’Italia in cui mangiare questo piatto di mare rappresenta una tradizione inscalfibile ed irrinunciabile.

Per un rito che va al di là della sola valenza gastronomica e che assume i connotati quasi di un qualcosa di rituale. Il baccalà fritto richiede dei passaggi imprescindibili che non è possibile non compiere.

Diamo uno sguardo anzitutto agli ingredienti necessari per poter realizzare una pietanza come si deve, all’altezza delle nostre aspettative. E vediamo poi il procedimento nel dettaglio della ricetta del vero Baccalà fritto.

Baccalà fritto ricetta, gli ingredienti e come prepararlo

Alcuni filetti di baccalà dopo la frittura
Alcuni filetti di baccalà dopo la frittura (Foto Canva – Inran.it)

La lista degli ingredienti per una porzione per quattro persone è la seguente, con un tempo di preparazione di 10 minuti ed un tempo di cottura di 15 minuti. Sarà richiesto anche un tempo di riposo di quattro giorni in seguito ai quali recuperare il nostro baccalà. Gli ingredienti:

  • 600 g di baccalà dissalato;
  • 500 g di olio per friggere;
  • q.b. di farina di mais fioretto per la panatura;
  • 2 limoni;
  • q.b. di pepe nero.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Non è la Vigilia di Natale senza l’Eggnog | La ricetta della bevanda natalizia più famosa di tutti i tempi

Il primo passo da compiere sarà tagliare il baccalà in pezzi più piccoli per sciacquarli sotto acqua corrente fredda. Questo passaggio ed il riposo per i quattro giorni successivi serviranno proprio per togliere il sale in eccesso.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: La frittura di stasera sarà croccante e super saporita | Il trucco che tutti dovrebbero conoscere

Teniamo a mollo in una ciotola con acqua fredda tutti i pezzi, cambiando acqua ogni sera. Quando arriverà il momento di mettersi ai fornelli assicuriamoci che ogni porzione sia bene asciutta e quindi impaniamo tutto quanto nella farina di mais.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Alberelli di pasta sfoglia come antipasto della Vigilia | Li fai in 5 minuti e sono una bontà

Prendiamo una padella antiaderente ed intingiamola di olio per friggere, raggiungendo una temperatura elevata, quella consueta che utilizziamo per le nostre fritture. Se i pezzi sono tanti, mettiamone in padella pochi per volta. Affollare la padella infatti non farà bene alla resa finale della nostra pietanza.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Quando risulteranno ben fritti, passiamo tutti i pezzi su della carta assorbente da cucina, per eliminare tutto l’olio in eccesso. L’ultimo tocco sarà dare una passata di pepe e di buccia di limone grattugiata. Se volete potete anche dare una leggerissima spruzzata di succo di limone. Servite dopo avere lasciato leggermente intiepidire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.