Non è la Vigilia di Natale senza l’Eggnog | La ricetta della bevanda natalizia più famosa di tutti i tempi

Come si prepara, in che cosa consiste e quali sono i passaggi fondamentali della ricetta dell’Eggnog. Ed il vostro Natale sarà più buono.

Due bicchieri di Eggnog
Due bicchieri di Eggnog (Foto Canva – Inran.it)

Eggnog, conoscete la ricetta? Si tratta di una delle bevande alcoliche caratteristiche del Natale e che vanta un retaggio ormai vecchio di secoli. Infatti è stata ideata in Inghilterra nel corso del 1700 e da allora è diffusa in particolar modo nei Paesi del Commonwealth. Quindi nel Regno Unito, in Australia, in Nuova Zelanda e nel Canada. in particolare, ed all’esterno dei territori della Corona anche negli Stati Uniti ed in Francia.

La ricetta dell’Eggnog vede l’utilizzo di alcuni ingredienti imprescindibili, come la vaniglia e la noce moscata. Ma non sono gli unici. Il sapore di questa buonissima bevanda è molto intensa e riesce a creare un giusto mix tra dolce ed amaro, con in più il vantaggio di potere essere gustata sia calda che fredda.

Nella ricetta dell’Eggnog però, come suggerito dal nome, non si può fare a meno delle uova. Si tratta di un liquore perfetto da potere assaporare a tavola dopo il cenone del 24 od il pranzo del 25. E si può anche abbinare a dei biscotti, magari a quelli classici allo zenzero.

Eggnog ricetta, gli ingredienti e come prepararlo

Due bicchieri di Eggnog con cannella
Due bicchieri di Eggnog con cannella (Foto Canva – Inran.it)

Ci serviranno:

  • panna fresca 600 ml;
  • latte intero 480 ml;
  • zucchero 225 g;
  • brandy 120 ml;
  • rum 120 ml;
  • estratto di vaniglia 10 ml;
  • uova 6;
  • noce moscata q.b.

La ricetta dell’Eggnog originale prevede di estrarre tutti ingredienti che saranno stati riposti in precedenza in frigorifero. Cominciamo con lo sbattere le uova allo scopo di ricavare un composto chiaro e spumoso, come occorre fare nella preparazione di tante altre ricette.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: La frittura di stasera sarà croccante e super saporita | Il trucco che tutti dovrebbero conoscere

Utilizziamo le fruste a velocità bassa incorporando lo zucchero, ed una volta che quest’ultimo sarà completamente assorbito sarà la volta dell’estratto di vaniglia e poi da mezzo cucchiaino di noce moscata. Non fermiamoci mai nel mescolare tutto quanto.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Alberelli di pasta sfoglia come antipasto della Vigilia | Li fai in 5 minuti e sono una bontà

Come personalizzare il nostro Eggnog

Ora aggiungiamo anche la panna a filo e quando risulterà bene incorporata proseguiamo alla stessa maniera in serie con il latte, poi con il brandy ed infine con il rum. Dovremo ricavare una crema liscia e bene omogenea da riporre in frigorifero e da recuperare poi al momento di servire.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Arrosto in crosta di Capodanno: il secondo piatto che finirà in un lampo | Ricetta facile e veloce

Se sarà rimasta in frigo troppo a lungo estraete il vostro Eggnog una ventina di minuti prima e tenete alla lontana da eventuali fonti di calore presenti in cucina. La ricetta è comunque personalizzabile: ad esempio potete diminuire od anche aumentare il contenuto di rum e di brandy a seconda dei vostri gusti.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Conservate la bevanda in una bottiglia di vetro rigorosamente ben tappata. Potete anche dare una leggera spolverata di cacao amaro su ogni porzione prima di servire. Se volete una bevanda calda, scaldatela in un pentolino nel quantitativo delle porzioni desiderate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.