Dieta a Natale: come fare per restare in forma e non cedere alle tentazioni | La guida definitiva

Le indicazioni utili su come intraprendere una Dieta a Natale personalizzata, non invasiva e del tutto benefica. Cosa mangiare dal cenone fino al 6 gennaio per non ingrassare e per essere al top.

Un metro e dei dolciumi natalizi
Un metro e dei dolciumi natalizi (Foto Pixabay – Inran.it)

Dieta a Natale, suona un po’ come un paradosso e, diciamo la verità, risulta decisamente difficile riuscire a dire di no a questa ed a quella leccornia. Di manicaretti e di preparazioni più complesse quando arrivano le festività di fine anno ne troviamo ovunque ed a qualsiasi ora del giorno. Perciò ci dovremo mettere un po’ di impegno per superare queste trappole.

Ma sarà comunque più facile del previsto seguire anche un minimo di parvenza di dieta a Natale. Basterà alternare qualche no ai si e fare qualcosa di buono per la nostra salute appena ce ne sarà il tempo. L’importante è non sottoporre noi stessi a privazioni continue, che non fanno mai bene. Una dieta infatti non è fatta di privazioni e di costrizioni, bensì di moderazione. Si può mangiare tutto, ma con raziocinio.

Questo vuol dire che di pandoro, panettone, struffoli e quant’altro possiamo non farne a meno. Però dovremo fare anche altro per adottare la nostra personale dieta di Natale che ci farà arrivare a dopo l’Epifania in condizioni più che buone. Ricordiamo di consumare ad esempio frutta e verdura fresche di stagione, che fanno sempre bene.

Dato il periodo invernale in cui circolano le solite malattie stagionali, intensifichiamo poi il consumo di agrumi, che sono ricchi di vitamina C e che fortificheranno il nostro apparato immunitario.

Dieta a Natale, come si fa a non ingrassare durante le feste

Una bilancia e degli addobbi natalizi
Una bilancia e degli addobbi natalizi (Foto Pixabay – Inran.it)

In particolare ricorriamo alla frutta ogni volta che dovremo uscire. Facciamo uno spuntino a base di arance, mandarini o di qualche altro tipo di frutta, così poi riusciremo a controllare i nostri impulsi se per esempio abbiamo un aperitivo.

Beviamo molto: il fabbisogno minimo di acqua per avere una eccellente idratazione e per accelerare il metabolismo corrisponde a due litri di acqua al giorno da distribuire nel corso delle 24 ore. E questa cosa aumenterà il nostro senso di sazietà.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Si chiama “canarino” ed è un digestivo naturale che puoi fare in casa con 3 ingredienti

Si sa che sono le quantità a fare la differenza. Nella nostra dieta di Natale – così come in qualsiasi altra dieta – dovremo badare bene a non andare al di là dei 60 grammi a piatto – al massimo 70 – e di concederci qualche dolce natalizio senza lasciarci andare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Dieta e pelle in eccesso: come evitare la chirurgia quando perdi molti chili

Non esagerare e potrai mangiare di tutto

Proprio con i dolci e con il pane è fondamentale la moderazione. Così come dobbiamo fare attenzione ai condimenti: l’insalata russa è buonissima ma fa ingrassare. Non andiamo al di là di un cucchiaio, magari due. Ma solo per un paio di volte a settimana.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO CONTENUTO: La Vitamina A è importantissima per il tuo benessere: scopri in quali cibi si trova

Per quanto riguarda vini e champagne, un bicchiere al giorno può bastare. Se ne avremo l’occasione, facciamo una bella passeggiata a passo svelto per almeno mezzora. Ci aiuterà a smaltire le calorie accumulate ogni volta e ad equilibrare la situazione al nostro interno.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Con queste indicazioni riusciremo a stare meglio ed a non appesantirci. Tra gli alimenti da mangiare prediligiamo frutta e verdura fresche di stagione, frutta secca, latte scremato, cereali integrali, tanta acqua, pasta, pesce, poca carne rossa e tisane. E riduciamo al minimo i condimenti. In mezzo a tutto ciò poi possiamo concederci degli assaggi di tutte quelle che sono le specialità tipiche delle festività di fine anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.