Dovresti fare molta attenzione quando fa freddo, il cuore può soffrirne parecchio

Serve grande cautela quando si parla di freddo e cuore. Infatti ci sono delle situazioni di rischio riconosciuto con una esposizione ad un clima rigido, cosa potrebbe succedere.

Il disegno di un cuore
Il disegno di un cuore (Foto Canva – Inran.it)

Il freddo ed il cuore non vanno d’accordo. Gli esperti in ambito medico lanciano l’allarme a prestare le dovute attenzioni quando siamo esposti a temperature troppo basse. Come reso noto da Humanitas, l’esposizione ad un clima eccessivamente rigido può causare il sorgere di disturbi anche importanti.

In particolare il freddo causa al cuore un aumento nel lavoro da compiere. Ma questa cosa può avere delle ripercussioni in soggetti che sono già affetti da patologie cardiache pregresse, come l’angina o la pressione alta. L’aumento dei carichi di lavoro del muscolo cardiaco quando fa freddo è dovuto ad una necessità nell’accentuare anche quelli che sono i processi metabolici che avvengono in ogni momento nel nostro organismo.

Questo vuol dire che i soggetti che sono eventualmente interessati da malattie delle valvole cardiache, da angina pectoris (ovvero temporaneo scarso afflusso di sangue al cuore con relativo calo di ossigenazione al tessuto cardiaco, n.d.r.), ipertensione e da altre situazioni delicate devono essere più cauti del solito durante l’inverno.

Freddo e cuore, uno dei rischi più gravi è questo

Un cuore disegnato nella neve (Foto Canva - Inran.it 28122022)
Un cuore disegnato nella neve (Foto Canva – Inran.it)

Gli esperti in ambito medico indicano nella cardiopatia ischemica uno dei pericoli più grandi per la salute connessi a quando fa molto freddo. Questa condizione comporta un restringimento coronarico con diminuzione immediata del flusso di sangue al cuore. Il tutto avviene per via del sorgere di una placca aterosclerotica.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARGOMENTO: Cosa sono i “geloni” che vengono alle mani e ai piedi e come intervenire

Allo stesso tempo il cuore è chiamato ad accelerare la propria attività per contrastare il freddo e riscaldare il cuore. Il restringimento dei vasi sanguigni porta anche ad un naturale aumento della pressione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARGOMENTO: Mani che tremano: perché succede e quale può essere la causa di questo problema

E chi già soffre di ipertensione deve andarci coi piedi di piombo, adottando una diversa terapia farmacologica rispetto agli altri periodi dell’anno.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARGOMENTO: Gastrite e colite sono patologie diverse: come riconoscere i sintomi e capire la situazione

Inoltre chi è affetto da valvulopatie può vedersi maggiormente esposto a possibili scompensi cardiaci od a scompensi quando esposto a basse temperature. Ma la stessa cosa può avvenire in condizioni di stress psico-fisico, di abuso di fumo o di dieta ricca di grassi e di zuccheri.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Infine un consiglio: chi è cardiopatico non dovrebbe neppure fare una passeggiata digestiva, specie dopo pasti eccessivi. E questo perché il cuore, in tal caso, dovrebbe lavorare anche per inviare sangue ai muscoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.