Cineraria: la pianta dai fiori stupendi che puoi piantare adesso e veder fiorire in primavera

Potete piantare ora la Cineraria per vederla fiorire in primavera, il suoi bellissimi e colorati fiori renderanno l’ambiente molto più bello ed accogliente, vi sveliamo come coltivarla.

Come coltivare Cineraria
Fiori di Cineraria (Download da Canva) -Inran.it

La cineraria è una bellissima pianta in grado di abbellire giardini, balconi e terrazzi con i suoi meravigliosi fiori, può essere infatti coltivata sia in piena terra che in vaso. In moltissimi la utilizzano per scopi ornamentale per via del suo cespuglioso portamento, la sua chioma è invece formata da tante foglie grandi di coloro bianco-argento.

Diverse sono le varietà di questa bellissima pianta, quelle più note sono però la Maritima e la Cruenta. La prima viene spesso usata per dare un tocco di bellezza ed eleganza in più a terrazzi e balconi ma quella più diffusa è la seconda. I suoi fiori solitamente sono di colore blu, a volte però si trovano anche rosa e celeste. Le foglie della Cruenta hanno una forma lombata e allungata, durante la stagione primaverile la fioritura è davvero meravigliosa e abbondante.

Nei successivi paragrafi vi sveliamo come coltivare al meglio la Cineraria, potete piantare la pianta adesso per vederla fiorire in primavera, la sua incantevole bellezza vi lascerà senza fiato.

Ecco come coltivare la Cineraria, se la piantate adesso vedrete fiorire la pianta in primavera

Cineraria come coltivarla
Cineraria (Download da Canva) -Inran.it

CONTENUTI CHE POTREBBERO PIACERTI: Questa pianta è perfetta per decorare gli esterni: si chiama Carex ed è una vera meraviglia

Per coltivare la cineraria in vaso è molto importante garantire alla pianta una quantità molto abbondante di luce. I raggi solari però non devono mai essere diretti perché potrebbero danneggiarla. L’ideale temperatura per farla crescere al meglio si aggira al di sopra degli 8 gradi. Non posizionatela mai vicino a dirette fonti di calore e proteggetela dalle gelide correnti.

CONTENUTI CHE POTREBBERO PIACERTI: Non dovresti mai togliere i trifogli dai vasi delle tue piante: il motivo è sconvolgente

Una cosa davvero fondamentale è quella di evitare i ristagni d’acqua, dovrete infatti annaffiarla solo quando il terreno sarà secco. La moltiplicazione di questa bellissima pianta avviene per sementi e per talea, la sua fioritura invece è attesa tra aprile e maggio ed è molto abbondante.

CONTENUTI CHE POTREBBERO PIACERTI: 3 fiori invernali che non possono mancare: bellissimi e super resistenti al freddo

Se invece volete coltivare la cineraria in giardino optate per la varietà Cruenta. Questa pianta ama ricevere molta luce ma non tollera né il troppo caldo né i diretti raggi solari, questi infatti potrebbero rovinarla anche in modo irreparabile. Questa varierà si pianta in primavera in terreni molto fertili e ben drenati. In ogni stagione dovete annaffiarla regolarmente, senza però esagerare.

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAMTELEGRAM E TIK TOK

Oltre ad essere davvero bella da vedere questa pianta ha anche delle importanti ed utili proprietà antinfiammatorie, lenitive e decongestionanti. Infatti, viene molto utilizzata in oftalmologia per la realizzazione di colliri per la cura di varie infezioni oculari. La cineraria viene usata in omeopatia, sempre per disturbi legati agli occhi come infiammazioni oculari, affaticamenti della vista, congiuntiviti e ipersensibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.