Muffa nel bagno: se è di questo colore particolare devi eliminarla con questo trucchetto

Non è solo antiestetica ma è anche un pericolo per la salute, questa si concentra soprattutto in bagno: come eliminare la muffa?

rimuovere muffa pareti
Ragazza osserva muffa sulla parete (Canva) – Inran.it

Non è soltanto per un fattore estetico, ma la muffa incide anche sulla nostra salute, per questo motivo, occorre eliminarla non appena si forma. Questa si origina soprattutto nelle stanze più umide della casa, quindi in cucina e, ovviamente, in bagno.

Non è bello vedere le pareti nere e le piastrelle della doccia e del lavandino macchiate, perciò bisogna intervenire con una soluzione vincente. La muffa è marrone, verde e nera, talvolta, però, prende una colorazione rosea. Come mai? In realtà, si tratta di un batterio, il Serratia marcescens, che dà vita a una macchia dalle sfumature rosa, rosse, arancione e marroncine.

Come eliminare la muffa in bagno, il rimedio più efficace

rimedio muffa casa
Pericolo di muffa in bagno (Canva) – Inran.it

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Questo batterio prospera in ambienti caldi e umidi, è viscido e si focalizza su determinate pareti, all’interno della doccia, accanto al lavandino oppure nel water. Per eliminare ogni tipo di muffa, possiamo utilizzare una soluzione davvero efficace, fatta con bicarbonato di sodio e sapone per piatti.

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO ARGOMENTO → Come lavare la giacca di piumino in lavatrice: non rischiare di rovinarla e fai così

Si crea questo mix e poi si stende sulla zona da trattare, dopodiché, si vaporizza con un mix di candeggina e di acqua tiepida, lasciando agire per un quarto d’ora. Trascorso il tempo, la rimozione della muffa è un gioco da ragazzi. Questa soluzione non solo toglie la muffa dalle superfici, ma uccide anche i batteri.

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO ARGOMENTO → Lasci il telefono in carica tutta la notte? Ecco quanto stai pagando, forse dovresti smettere

Una volta eliminata la muffa, bisogna sciacquare per bene, per eliminare anche eventuali residui di candeggina, pericolosa per la salute. Lavando e asciugando, inoltre, togliamo umidità e preveniamo altra formazione di muffa. Questo rimedio efficace si sfrutta soprattuto per ripulire le piastrelle bagno o della cucina, soggette a annerimento e muffe di vario colore.

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO ARGOMENTO → Per una casa calda, sono questi i trucchi che devi utilizzare | Problema risolto

Quando si elimina la muffa, soprattutto se si utilizza la candeggina, meglio utilizzare sempre guanti e mascherina, magari anche occhialetti, e grattare via con una spazzola dalle setole morbide. È importante ricordare che anche un’operazione apparentemente così semplice, necessita delle dovute accortezze. La candeggina può creare danni alla pelle e, se schizza, può finire negli occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.