Lasci il telefono 📱 in carica tutta la notte? Ecco quanto stai pagando, forse dovresti smettere

Sai quanto incide sulla bolletta lasciare in carica il telefono tutta la notte? Un’abitudine da evitare per risparmiare soldi ed energia, e non rovinare l’apparecchio.

Caricare il cellulare (Canva) – Inran.it

Ricaricare il cellulare tutta la notte è un’abitudine molto diffusa, ma piuttosto errata. Le batterie inserite nei nostri smartphone si scaricano davvero facilmente, soprattutto se passiamo il tempo con lo sguardo puntato verso il display, connettendoci sui social network oppure giocando o ancora per navigare su Internet.

Dal momento che la batteria del cellulare dura meno di un giorno, quasi tutti tendiamo ad andare a dormire mettendo il cellulare in carica, per fare in modo di ritrovarci il giorno dopo con il telefono carico al 100%. Ma è davvero giusto lasciare i nostri telefoni in carica tutta la notte? Soprattutto in questo periodo di rincari, è importante fare attenzione agli sprechi energetici.

Perché non bisogna lasciare il telefonino in ricarica più del necessario

tempo caricamento smartphne
Telefonino in carica (Canva) – Inran.it

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

In in un periodo delicato come quello che stiamo vivendo è importante stare attenti alle spese ed evitare il più possibile le spese superflue. Per ricaricare un modello di smartphone abbastanza diffuso e arrivare a una ricarica completa, ci vogliono in media 3 ore. Tutto il resto del tempo in cui il cellulare rimane attaccato alla presa di corrente è soltanto un inutile spreco di corrente.

LEGGI ANCHE → Non tutti lo sanno ma è questa la parte che fa puzzare il bucato in lavatrice | Come risolvere in un lampo

E quanto incide sul costo della nostra bolletta questo spreco? Per saperlo, consideriamo che, all’inizio della carica, un cellulare consuma 11 W, per poi arrivare a circa 1,5 W quando la batteria è ormai quasi carica. Sulla base di quello che è il costo delle tariffe medie attuali per l’elettricità, ossia 0,3 KWh, ciò incide sulla bolletta con un costo che varia da 0,15 euro a 0,20 euro (in base alla compagnia elettrica scelta).

LEGGI ANCHE → Come usare l’anticalcare in lavatrice: attenzione a questo errore comune che fanno tutti

Qualcosa di “oscuro” al centro del dibattito

Lasciare il telefono in carica tutta la notte, quindi, non sembrerebbe impattare molto sulla nostra bolletta, però, potrebbe avere un altro impatto. Infatti, la batteria sempre attaccata alla presa di corrente tende a surriscaldarsi e potrebbe bruciarsi rendendo questa inutilizzabile. In tal caso, dovremmo affrontare una nuova spesa, non del tutto irrisoria, per cambiare la batteria del nostro telefono o, ancora peggio, per cambiare il telefono stesso.

LEGGI ANCHE → Gli scarafaggi non saranno più un problema: usa questi rimedi e se ne andranno a zampe levate

Il consiglio è quindi cercare di evitare di lasciare il telefono in carica tutta la notte, lasciandolo solo per il tempo necessario a ricaricarlo, per poi staccarlo subito dopo. In questo modo non solo avremo un risparmio di energia e eviteremo sprechi inutili ma, eviteremo anche di rischiare di dover sostituire la batteria del nostro smartphone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.