5 abitudini sbagliate che ti fanno sentire sempre stanco e senza forze | Fai così e cambierà tutto

Non dormire di notte non è un’idea divertente per nessuno. E cercare di capire quale sia la causa della mancanza di sonno può essere difficile. Ma a volte è molto più semplice: a volte il problema sono le vostre abitudini diurne!

Cause del non dormire
Insonnia (Canva) Inran.it

Diverse abitudini possono influire negativamente sul sonno, tra cui l’eccessivo tempo trascorso sullo schermo o il consumo di un pasto abbondante prima di andare a letto. Esamineremo cinque delle cause più comuni del cattivo sonno, in modo che possiate scoprire quale sia il vostro colpevole!

Non si direbbe, ma a volte il pisolino può essere causa di sonno insufficiente. Ciò è particolarmente vero se si fanno sonnellini lunghi, che superano i 90 minuti, o se ci si ritrova a sonnecchiare la sera. Sebbene un sonnellino di questo tipo faccia sentire bene sul momento, in realtà si sta alterando l’ordine naturale del sonno. Il vostro corpo non riesce a capire quando è ora di dormire!

5 fattori che influenzano la qualità del sonno

Disturbi del sonno
Insonnia (Canva) Inran.it

Non significa che non si debba mai fare un pisolino; basta che i pisolini siano brevi (90 minuti al massimo) e che siano programmati tra le 13.00 e le 15.00.

Una delle peggiori abitudini per il sonno è quella di mantenere un orario incoerente per andare a letto. Quando ci si alza e si dorme a orari diversi ogni giorno, si interrompe completamente il ritmo circadiano naturale del corpo.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Il ritmo circadiano naturale di solito utilizza segnali, come la luce del giorno, per indicare quando è il momento di stare svegli. Ma se vi allenate a dormire a tutte le ore, il vostro ritmo non saprà quando è ora di andare a letto. Assicuratevi quindi di instaurare una buona routine del sonno con un orario di coricamento costante ogni sera (sì, anche durante il fine settimana!).

Luce blu

A proposito di alterazione del ritmo circadiano naturale, un’eccessiva esposizione alla luce blu prima di andare a letto può rendere più difficile addormentarsi. Per luce blu intendiamo la luce emessa da schermi come TV, tablet, smartphone, ecc. Più il cervello vede la luce blu, più riceve segnali che indicano che è ora di svegliarsi: anche se si guarda qualcosa che aiuta ad addormentarsi, il cervello continua a vedere che è ora di svegliarsi. Questo accade perché la luce blu sopprime la melatonina, l’ormone che fa venire sonno. Cercate quindi di evitare gli schermi almeno 30 minuti prima di andare a letto.

Suggerimento: Come parte della vostra routine di riposo, provate a leggere un libro fisico per allontanarvi dagli schermi e raggiungere uno stato mentale più tranquillo.

Ti potrebbe interessare anche >>> Usa così il bicarbonato per le tue piante e non immagini che risultati incredibili che otterrai

Pasti abbondanti

Anche mangiare un pasto abbondante e pesante prima di andare a letto può rendere più difficile addormentarsi. Questo perché il corpo lavora duramente per digerire il cibo, il che può impedire di addormentarsi. La vescica o lo stomaco pieno sono fastidiosi e anche se non ci si sente troppo pieni appena sdraiati, con la digestione lo stomaco può cambiare rapidamente quando ci si sveglia per andare in bagno.

E se si è consumato un pasto particolarmente piccante o abbondante, si possono provocare i sintomi del bruciore di stomaco quando ci si sdraia, con un disagio ancora maggiore. Per correggere questa abitudine, smettete di mangiare almeno tre ore prima di andare a letto, per avere tutto il tempo di digerire il cibo e dormire più facilmente. Ma se avete molta fame e non riuscite a dormire per questo motivo, prendete in considerazione uno spuntino leggero, come il vostro frutto preferito o un piccolo yogurt.

Ti potrebbe interessare anche >>> Attenzione a questo aspetto importante per far crescere al meglio le tue piante da interno

Troppo esercizio fisico

Avrete probabilmente sentito dire che l’esercizio fisico fa bene al sonno, ma se lo si fa troppo vicino all’ora di andare a letto, in realtà può rendere più difficile addormentarsi. Questo perché l’esercizio fisico fa aumentare la temperatura corporea, la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, per cui il corpo pensa che sia ora di stare svegli.

Invece, è consigliabile fare attività fisica all’inizio della giornata. Se invece avete spazio solo per la sera, mantenete l’allenamento almeno un’ora prima di andare a letto e non fate nulla di troppo vigoroso. Scegliete qualcosa a basso impatto, come lo yoga, in modo da non sentirvi troppo agitati (o sudati!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.