Si chiama Zamia ed è una bellissima da interno facilissima da coltivare: non puoi non averla

Zamia: la pianta da interni che tutti dovremmo avere dentro casa per i suoi innumerevoli benefici per l’aria e il ricircolo. Tutti i dettagli.

Zamia
Pianta (Canva) Inran.it

La pianta Zamia (Zamioculcas zamiifolia) non solo ha un fogliame lucido ed eretto sempreverde che sta bene praticamente in ogni luogo, ma è anche una delle piante d’appartamento più facili da coltivare. Tollera ogni tipo di condizione e di incuria: può sopportare la mancanza d’acqua e cresce anche in condizioni di scarsa illuminazione. È praticamente impossibile da uccidere, il che la rende una pianta d’appartamento a bassa manutenzione ideale per i principianti. La pianta ZZ è anche in grado di pulire l’aria di casa.

Conosciuta anche come arum felce, palma smeraldo, palma aroid, gemma di Zanzibar, pianta di Zuzu, pianta dell’eternità e pianta grassa, la pianta ZZ è originaria dell’Africa orientale. Qui è soggetta a lunghi periodi di siccità, seguiti da periodi di forti piogge, e immagazzina l’acqua nelle sue carnose radici sotterranee (tuberi). È diventata popolare come pianta da appartamento negli anni ’90, quando i coltivatori si sono resi conto che sopportava bene le condizioni interne.

Zamia: come prendersene cura

Zamia
Piantina (Canva) Inran.it

Negli anni 2010 si diceva che la pianta ZZ provocasse il cancro. Non è vero: come molte piante d’appartamento, la sua linfa contiene cristalli di ossalato di calcio, che possono essere leggermente tossici se ingeriti. Per sicurezza, tenetela lontana da bambini e animali domestici.

Coltivate la vostra pianta ZZ in un luogo caldo e luminoso, al riparo dai raggi diretti del sole. Lasciate che il terriccio inizi ad asciugarsi durante le annaffiature. Nutrite mensilmente in primavera e in estate. Le piante ZZ possono essere propagate dividendo i tuberi.

Ti potrebbe interessare anche >>> Anche se hai poco tempo non devi rinunciare alla tua beauty routine | Qualche trucco facile e veloce

Togliete la pianta dal vaso, separate alcuni rizomi, tagliate un po’ le radici e piantate in vasi più piccoli. Innaffiate bene. Non fatelo troppo spesso, però, perché la pianta è lenta a produrre nuovi tuberi. Potete anche fare delle talee: rimuovete una sezione con circa due foglie e una parte del fusto.

Ti potrebbe interessare anche >>> Vuoi cambiare colore dei capelli, ma non sai quale ti sta bene? Ti insegno il trucco per non sbagliare

Lasciate indurire la base per qualche ora, quindi mettetela in un vaso riempito con una miscela 50:50 di terriccio multiuso e perlite. Posizionare in un luogo caldo. La formazione di una nuova pianta può richiedere fino a un anno.
Se la pianta sta appassendo, se le sue foglie sono raggrinzite o hanno un aspetto poco luminoso, probabilmente è a causa della mancanza d’acqua. La pianta ZZ tollera la siccità, ma ha bisogno di essere annaffiata una volta che il terreno si è asciugato.

Le foglie gialle o la base molliccia degli steli sono dovute a un eccesso di acqua. Lasciate che il terriccio si asciughi completamente prima di annaffiare di nuovo e lasciate drenare l’eventuale eccesso.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Se gli steli della vostra pianta di ZZ si afflosciano lateralmente, ciò potrebbe essere dovuto a troppa o troppo poca acqua, quindi controllate il vostro regime di irrigazione e regolatevi di conseguenza. In alternativa, la pianta potrebbe non ricevere abbastanza luce o essere troppo fredda. Spostate la pianta in un luogo più luminoso o più caldo. Le macchie marroni sulle foglie sono scottature: spostate la pianta in un luogo con meno luce solare diretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.