Ascesso ai denti: di cosa si tratta, quali sono i sintomi e cosa fare per guarire presto

L’ascesso ai denti è una infezione molto dolorosa che provoca febbre e gonfiore: ecco quali sono i sintomi e come intervenire.

Dentista
Odontoiatra (Canva – Inran.it)

L’espressione ascesso dentale indica un accumulo di pus all’interno della radice di un dente. Si tratta di una condizione molto comune e dolorosa, che si verifica quando un’infezione del cavo orale si espande dalla punta della radice fino alle gengive. Come riconoscerla e cosa fare per risolvere il problema? Ecco cosa sapere su cause, sintomi e cura dell’ascesso ai denti.

Ascesso dentale: cos’è e quali sono le cause

Mal di denti
Donna con il mal di denti (Canva – Inran.it)

Quando nei tessuti che circondano il dente si accumula pus, a sua volta composto da batteri, cellule morte e globuli bianchi, parliamo di ascesso dentale. Generalmente, a causarlo sono le infezioni batteriche, che si diffondono nel cavo orale a causa di malattie gengivali, denti rotti o scheggiati o carie non curate.

Possiamo distinguere tra tre tipi di ascesso:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: Come curare una carie e quanto costa farlo fare al dentista | Tutto quello che devi sapere

  • Ascesso parodontale, quando si verifica l’infezione del parodonto, ovvero l’apparato che sostiene i denti, composto da gengive, ossa e legamenti;
  • Ascesso periapicale, che ha origine nella polpa del dente a seguito della complicazione di una carie;
  • Ascesso gengivale, che si sviluppa all’interno della gengiva.

Ci sono alcuni fattori che possono aumentare il rischio di ascesso ai denti. Tra questi rientrano:

LEGGI ANCHE: Denti gialli: i rimedi facili e veloci per avere un sorriso di nuovo bianco e brillante

  • Fumo di sigaretta;
  • Alcolismo;
  • Chemioterapia;
  • Diabete;
  • Reflusso gastrico;
  • Malattie del sistema immunitario;
  • Secchezza delle fauci.

I sintomi dell’ascesso ai denti

Come si manifesta l’ascesso ai denti? Il principale sintomo che questa condizione comporta è il mal di denti. Il dolore viene descritto come molto forte, lancinante e continuo.

Esso impedisce di svolgere le normali attività della vita quotidiana, come la deglutizione e la masticazione. Tra gli altri segnali di malessere che l’ascesso comporta ci sono:

  • Alitosi;
  • Gengive gonfie;
  • Viso gonfio;
  • Febbre;
  • Ipersensibilità dentale;
  • Malessere generale.

Come curare l’ascesso

Diagnosticare l’ascesso ai denti è semplice: sarà sufficiente sottoporsi a una visita dentistica. Potrebbero essere necessarie la raccolta e l’analisi di un campione di pus, oltre che una radiografia al dente interessato per verificare la presenza di eventuali danni.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Come si cura l’ascesso ai denti? Per mitigare il dolore, il dentista prescriverà dei farmaci dall’effetto antidolorifico e antinfiammatorio. Inoltre, poiché questo disturbo è causato dalla proliferazione dei batteri nel cavo orale, sarà necessario assumere un antibiotico.

Infine, anche il drenaggio del pus nella zona intorno ai denti sarà necessario per una guarigione completa e definitiva.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.