Qualche trucco geniale per sostituire il sale con alternative più sane quando cucini

In che modo è possibile sostituire il sale in cucina: cosa usare al suo posto per garantire gusto a tutto ciò che mangeremo.

Un divieto di usare il sale
Un divieto di usare il sale (Foto Canva – Inran.it)

Sostituire il sale, ed in maniera anche molto facile, è possibile. In cucina l’impiego di questo ingrediente è fondamentale, non a caso il suo utilizzo è vecchio di millenni e millenni. Già nell’Antica Roma c’era la consuetudine di insaporire le pietanze in questo modo e di conservarle proprio tenendole sotto sale.

Sostituire il sale però è un qualcosa che dovremmo fare tutti, il più possibile. Perché l’assunzione quotidiana di questa componente nel cibo che mangiamo ogni giorno andrebbe però limitata, se non addirittura soppressa? La risposta è nota a molti, ed in realtà c’è più di un motivo.

Conviene sostituire il sale per abbassare la pressione sanguigna. Ma l’abuso in maniera continuata e reiterata nel tempo può costituire anche il manifestarsi di mal di testa, insufficienza cardiaca, ritenzione idrica, malattie renali, calcoli renali, osteoporosi, cancro allo stomaco ed ictus.

Sostituire il sale, le alternative valide e gustose

Diversi tipi di spezie e di erbe aromatiche (Foto Canva - Inran.it 22012023)
Diversi tipi di spezie e di erbe aromatiche (Foto Canva – Inran.it)

Procedere con il rimpiazzare il sale è molto semplice. E questa cosa non pregiudicherà il sapore che avvertiremo all’assaggio di questo o di quel piatto.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Cos’è la dieta dell’indice glicemico, come funziona e quanti chili si perdono

Il limite massimo quotidiano che non dovremmo superare per garantire a noi stesso un buono stato di salute ammonta a 5 grammi al giorno, in base ai dati forniti da parte del’OMS.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Gli integratori per perdere peso funzionano davvero? Rispondiamo subito a questa domanda

L’Organizzazione Mondiale della Sanità però sottolinea che spesso, mangiando diversi tipi di alimenti al giorno, c’è la tendenza ad assimilare una quantità di sale ben più elevata. Un primo modo di rimpiazzare il sale è quello di avvalersi di vari tipi di condimenti. Per esempio il succo di limone, il pepe, le spezie o le erbe aromatiche.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Allì: il farmaco senza ricetta che promette di aiutarti a dimagrire | Tutto quello che devi sapere

Possiamo impiegare quindi:

  • basilico;
  • menta;
  • maggiorana;
  • timo;
  • rosmarino;
  • salvia;
  • alloro;
  • aglio;
  • cipolla;
  • curcuma;
  • zenzero;
  • curry;
  • cannella;
  • peperoncino;
  • cardamomo;
  • gomasio;
  • salsa di soia;
  • olive;
  • acciughe;
  • capperi;
  • olio d’oliva;
  • aceto.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Ovviamente la scelta dei vari condimenti e degli ingredienti che possiamo a giusta ragione considerare come dei validi sostituti del sale dipende dalla pietanza di riferimento e da cosa andremo a cucinare. Ed il sapore rimarrà lo stesso, o addirittura potrà risultare anche migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.