Febbraio è il mese perfetto per prenderti cura delle tue piante: vedrai che esplosione in primavera

Anche nel cuore dell’inverno occorre prendersi cura delle piante, durante il mese di febbraio ci sono diversi lavori da affrontare in giardino.

curare giardino febbraio
Pacciamatura (Canva) – Inran.it

Per preparare le piante al risveglio primaverile e a un’esplosione di colori, occorre mettersi a lavoro sin dall’inverno. Il mese di febbraio è un momento particolare, in questo gelido periodo la vegetazione sta affrontando il suo riposo, il letargo vegetativo, ma ciò non deve suggerire disinteresse, anzi. Anche nel cuore dell’inverno occorre preparare e curare le piante.

In giardino, c’è molto da fare, tra la pulizia del terreno e delle aiuole e la prevenzione per garantire una giusta crescita dei germogli. In questo periodo, quindi, è bene affrontare la pulizia: eliminiamo le foglie secche, ripuliamo il terreno, recidiamo i rami secchi che le intemperie hanno distrutto. Ma attenzione, il gelo può compromettere la salute della piante. Che cosa fare?

Come curare e proteggere le piante dall’inverno e prepararle al mese di febbraio

curare piante inverno
Potatura invernale (Canva) – Inran.it

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Con il freddo non si scherza, perciò è sempre bene prevedere gelate e venti forti. Meglio pulire il terreno, per poi ricompattare le foglie secche come pacciame per evitare che il terreno possa congelare. Se le piante sono esposte al vento e al freddo, meglio coprirle con gli appositi teli. Se i rami non sono rovinati o distrutti, meglio lasciarli lì dove sono, poiché offrono riparo al tronco centrale.

LEGGI ANCHE QUESTO ARGOMENTO → Piante secche: come capire se non sono morte e come farle rinascere in poche mosse

Per quanto riguarda le piante coltivate in vaso, meglio spostarle in luoghi coperti e in ambienti più miti. Inoltre, ai vasi è bene applicare uno strato di polistirolo, per alzarli dal terreno e farli inumidire meno. In primavera, quando le piante si risveglieranno dal riposo vegetativo, dovranno crescere in un ambiente sano e pulito.

LEGGI ANCHE QUESTO ARGOMENTO → Le piante che fioriscono a febbraio sono di una bellezza che toglie il fiato: non vorrai mica perdertele?!

Nel mese di febbraio, dunque, meglio dissodare il terreno con zappature non troppo profonde, eliminando la vecchia pacciamatura, e farne una nuova. Inoltre, occorre concimare di nuovo con concimi a lento rilascio. Alcune piante necessitano di potature, come le siepi. Bisogna evitare di tagliare piante che fioriscono a fine inverno, altrimenti si compromette la crescita.

LEGGI ANCHE QUESTO ARGOMENTO → Acero rosso: la pianta che non può mancare | Coltivazione in giardino o in vaso, tutte le info utili

Si possono potare le piante che fioriscono in primavera inoltrata e in estate. Tra le piante che si possono potare a febbraio ci sono le ortensie, le rose, il glicine, l’edera, oppure gli alberi da frutto come meli, peri, ribes, lamponi, ciliegi o vite. La semina per nuove piantine meglio effettuarla in serra, in ambienti riscaldati. Infine, si possono effettuare i rinvasi, scegliendo vasi più grandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.