Intelligenza Artificiale: l’A.I. arriva anche su Whatsapp e social | Cosa accadrà a breve

Come funziona la introduzione della Intelligenza Artificiale su Whatsapp e sulle altre piattaforme di Meta. La rivoluzione è prossima.

Una rappresentazione di Intelligenza Artificiale
Una rappresentazione di Intelligenza Artificiale (Canva – inran.it)

Intelligenza Artificiale su Whatsapp, il passo è ormai pronto per essere compiuto. Si sente un gran parlare delle IA in più ambiti, ed un esempio è dato dai call center automatizzati inbound, ovvero dai numeri che noi utenti compiliamo per ricevere delle informazioni, come l’assistenza su questo o quell’ambito.

Una volta a risponderci era un operatore, ora invece fa tutto il computer. Oppure ci sono degli appositi siti web che ricevono un nostro input, un nostro comando, per generare delle raffigurazioni che possono essere definite come “artistiche” in tutto punto. Il tutto generato proprio dalla cosiddetta IA. Ed ora ecco l’Intelligenza Artificiale su Whatsapp.

Cosa che si dovrebbe tradurre nella introduzione di chat avanzate sulle piattaforme che vanno a costituire l’universo comunicativo di Meta. Questo vuol dire Intelligenza Artificiale su Whatsapp ma anche su Facebook ed Instagram. I piani in questo senso si riferiscono più al lungo periodo, mentre nell’immediato si pensa ad ulteriori introduzioni in altri ambiti.

Intelligenza Artificiale su Whatsapp e Meta, cosa succederà

La scritta AI che sta come acronimo in inglese di Artificial Intelligence
La scritta AI che sta come acronimo in inglese di Artificial Intelligence (Canva – inran.it)

I chatbot in realtà non rappresentano una novità, ma l’idea ora è quella di potenziarli e di potere adattare le IA per garantire un corretto filtraggio dei messaggi e dei contenuti social. Con anche una opera importante da potere svolgere in fatto di protezione degli account degli utenti.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Spunte blu, non solo su Whatsapp: arrivano anche su Facebook e Instagram | A cosa servono

Nell’immediato intanto sembra molto più facile sfruttare le capacità delle Intelligenze Artificiali più sul piano figurativo.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Un nuovo tasto su WhatsApp: a cosa serve e quando usarlo

E quindi ottenendo delle rappresentazioni digitali capaci di soddisfare precise ricerche inserite dagli utenti. Questo è l’obiettivo che sembra più perseguibile sul piano della IA generativa.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Finalmente è arrivato Whatsapp Plus: tutte le novità e come scaricarlo in poche mosse

Va detto che Meta sta però vivendo un periodo di grosse perdite economiche dovute a delle risposte non positive giunte a seguito degli sforzi ingentissimi profusi sul progetto del Metaverso.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Le reazioni non sono state quelle previste e ciò ha causato investimenti bruciati per miliardi di dollari oltre al taglio di migliaia di posti di lavoro. Ma Meta è convinta di non sbagliare quando si parla di Intelligenza Artificiale.

Gestione cookie