Grazie al mio medico, ho imparato a riconoscere i sintomi della premenopausa: la lista più comune

Esistono diversi sintomi che possono annunciare una menopausa precoce, dunque prima del previsto, e che è bene tenere d’occhio.

Giovane donna sorridente
Giovane donna sorridente (Inran.it)

Una nuova ricerca ha definito numerosi sintomi che possono essere un campanello di allarme per tutte le donne, e che possono indicare una menopausa precoce, prima del previsto. Si chiama premenopausa, e non si manifesta soltanto attraverso un ciclo irregolare, ma comporta anche certi disturbi psicologici, tanto che rischia di condurre la donna alla depressione o a stati di ansia.

Un recente studio effettuato alla University College di Londra e pubblicato sulla testata scientifica Journal of Affective Disorders, ha analizzato il comportamento di quasi 10 mila donne provenienti da tutto il mondo, scoprendo importanti risvolti su un tema poco dibattuto e che coinvolge milioni di donne. Si tratta di un capitolo della vita femminile molto sottovalutato, che merita un approfondimento.

I sintomi della menopausa precoce: un capito della vita femminile molto sottovalutato

Ragazza sorridente con le braccia conserte
Ragazza sorridente con le braccia conserte (Inran.it)

La menopausa sottolinea la conclusione della fase di fertilità in una donna, inizia quando gradualmente si riduce l’attività ovarica. Una delle conseguenze è la diminuzione degli ormoni sessuali prodotti dai follicoli ovarici. Dunque, con la menopausa, le ovaie diventano sempre più piccole e atrofiche. In questo periodo, il ciclo mestruale inizia a essere maggiormente irregolare.

Questi cambiamenti avvengono attorno ai 50 anni, ma i primi accenni possono avvenire anche un decennio prima, con le modifiche del ciclo. Le donne 40enni, dunque, si avviamo progressivamente alla menopausa. Tuttavia, ci sono donne che iniziano questo processo prima dei 40 anni, in tal caso si parla di premenopausa, che comporta scomparsa di ciclo e altre sintomatologie.

In molti casi, per combattere questa condizione, si ricorre alla terapia ormonale sostitutiva. Tra i sintomi si notano alterazioni del ciclo mestruale, riduzione di ormoni femminili, come estrogeni e progesterone, vampate di calore, insonnia, aumento di peso, grasso addominale, alterazioni dell’umore, dolori articolari e muscolari, calo della libido e riduzione della lubrificazione delle parti intime.

Come affrontare la premenopausa, consigli sullo stile di vita

Per combattere la menopausa precoce è essenziale seguire una dieta equilibrata, facendo attenzione ai carboidrati, preferendo quelli integrali, e consumando molta frutta e verdura di stagione. Bere tanta acqua è sicuramente una buona abitudine, e ovviamente praticare sport regolarmente aiuta a contrastare l’aumento di peso, stimolando il tono muscolare e le articolazioni.

Non bisogna sottovalutare la vitamina D, in questo caso ancora più importante per il corpo. Controlli ginecologici sono sicuramente consigliati, almeno uno all’anno, insieme a Pap test e mammografia. Con cadenza annuale, è bene eseguire anche un cluster di esami ematochimici generali, come glicemia, emocromo, colesterolo, trigliceridi, funzionalità epatica e renale.

E ancora, la MOC, un esame che valuta la densità dell’osso, il quale tende a ridursi con la menopausa, da consigliare alle donne già entrate in menopausa. Farsi seguire da un nutrizionista è sempre una buona cosa. Tra gli integratori che si possono assumere ci sono estratti di polline per ridurre le vampate di calore, e le compresse di magnesio supremo e potassio, per la gestione dei dolori.

Fermenti lattici, trans-resveratrolo, vitamina D, calcio, melatonina, fino a ricorrere all’agopuntura. Ingrassare in menopausa: i segreti per rimanere sempre snelli e in forma. E ancora, Menopausa: quali sono i sintomi per capire di essere entrata in una nuova fase della tua vita. Infine merita un approfondimento: Alzheimer e donne in menopausa: il rischio aumenta con questo farmaco.

Impostazioni privacy