Con l’arrivo dei primi mesi freddi è possibile soffrire di mal di gola, tosse, influenza e altri tipi di affezioni tipiche della stagione invernale, ovvero tutti quei disturbi che riguardano le vie respiratorie e che possono andare a modificare il regolare andamento dei nostri ritmi quotidiani. GSE Biotic Forte è tra i prodotti indicati a contrastare in maniera mirata ed efficace questi malanni, agendo in modo del tutto naturale sul nostro organismo. Nel corso di quest’articolo vedremo nello specifico di che cosa si tratta, con quali modalità assumerlo e in che modo prevenire questi fastidiosissimi stati fin dal principio della loro comparsa.

Che Cos’è

GSE Biotic Forte è un integratore alimentare naturale a base di Estratti di semi di Pompelmo, Melaleuca, Echinacea purpurea ed Echinacea angustifolia.

Gli estratti di Pompelmo hanno la capacità di contribuire all’equilibrio microbico del nostro organismo. La Melaleuca, l’Echinacea purpurea e l’Echinacea angustifolia, invece, svolgono degli effetti estremamente benefici sulle naturali difese dell’organismo.

Gli ingredienti di cui si compone sono la Cellulosa Microcristallina, il Fosfato Bicalcico, il Pompelmo (Citrus x paradisi Macfad., maltodestrina), Seimi E.S. Echinacea (Echinacea purpurea Moench, maltodestrina), Erba E.S. (Echinacea angustifolia DC., maltodestrina), Radice E.S., Agenti di carica: Maltodestrine; Melaleuca (Melaleuca alternifolia Cheel), Somminità O.E., Agenti Antiagglomerati: Gliceril Bennato, Magnesio Sterato Vegetale, Biossido di Silicio. Si ricorda che GSE Biotic Forte è un prodotto senza glutine e quindi può essere usato anche da celiaci.

Come assumere Biotic Forte

Si consiglia di assumere una compressa di GSE Biotic Forte tre volte al giorno, prima dei pasti principali, deglutendola con acqua o con un altro liquido a proprio piacimento, escludendo ovviamente gli alcolici e le bibite gassate. La dose giornaliera consigliata per Biotic Forte non va modificata per nessuna.

Questi integratori devono essere conservati in luoghi freschi e asciutti fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Inoltre, è bene tener presente che gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta salutare ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

Quali sono le cause delle affezioni stagionali

Come assumere Biotic Forte

Comunemente si è abituati a credere che il responsabile principale di un’influenza o di un mal di gola sia il freddo. Eppure non è così, le basse temperature c’entrano ben poco con tosse, raffreddore, mal di gola e febbre, almeno in linea diretta. La questione infatti è un’altra: d’inverno passiamo molto più tempo nei luoghi chiusi per ripararci dal freddo e di conseguenza stiamo di meno all’aria aperta. Sono queste le situazioni che aumentano inevitabilmente il rischio di contagio di virus influenzali. La trasmissione di un’infezione virale avviene in modo molto semplice: piccole goccioline nell’aria fuoriescono dai polmoni di una persona malata, queste vengono inalate involontariamente da persone sane che di lì a poco si ammalano.

Seguire delle piccole norme igieniche e di rispetto per gli altri di sicuro può fare la differenza. Per prima cosa quando si starnutisce è opportuno coprirsi il naso con le mani o con un fazzoletto. Dopodiché però non bisogna mai dimenticarsi di lavarsi, le mani sono uno dei principali mezzi di trasmissione di virus e batteri. Una seconda regola da tenere presente è quella dell’isolamento volontario, certo non è molto carino mettersi in disparte, ma è di sicuro sinonimo di buona educazione.

Riguardo la prevenzione non andrebbe mai trascurata un’alimentazione sana e completa, ricca di un abbondante apporto di vitamine, da abbinare a una regolare attività sportiva. È approvato che praticare dello sport in maniera continuativa e corretta porta dei benefici al nostro organismo anche sotto il punto di vista dei malanni stagionali che possono colpirci.

I primi sintomi delle affezioni stagionali

Sempre più medici sconsigliano vivamente le cure fai da te, specie quando si tratta di antibiotici. Questo tipo di farmaci spesso esaltati, nel caso di affezioni stagionali servono veramente a poco o a nulla perché essi agiscono solo contro i batteri e non contro i virus. Un loro uso errato può provocare anche conseguenze piuttosto gravi. Il consiglio è sempre quello di contattare lo specialista per avere un parere da esperti e puntare su prodotti adeguati, prendendo in considerazione gli antibiotici solo se ci fosse una reale esigenza.

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia