Come pulire le ante della cucina: ingredienti e metodi veloci

Come pulire le ante della cucina, anche quando ti sembra un’impresa impossibile. Ecco tutti i migliori metodi pratici e veloci.

come pulire le ante della cucina
(Foto Pixabay)

Tra le “mission impossible” di noi casalinghe/i c’è la pulizia della cucina, in particolare sono in tante/i a chiedersi come pulire le ante della cucina.

Perché questa problematica affligge maggiormente le persone è facile dedurlo. Tenere in ordine e sempre pulita la cucina è davvero una missione impossibile, in quanto i vapori che si generano quando cuciniamo sono la causa del grasso che si forma su lavelli, mobili e accessori da cucina.

Come proibire al vapore di fare tutto ciò non è dato sapere ma possiamo suggerirvi come pulire le ante della cucina in modo pratico, veloce e risolutivo per far brillare la vostra cucina come se fosse stata appena consegnata dal mobilificio.

Come pulire le ante della cucina

Se vogliamo che almeno apparentemente la nostra cucina sembri pulita, ogni giorno a causa di vapori, schizzi e macchie siamo costrette/i a fare una pulizia con un panno umido morbido da passare nel senso delle venature.

cucina
(Foto Pixabay)

Naturalmente, ciò non basta e occorrerà armarsi di tanta pazienza e saltuariamente darsi ad una pulizia più accurata e approfondita delle ante della cucina.

Ma come pulire a fondo senza rovinare il legno? Quali sono i prodotti giusti? Innanzitutto occorre fare una premessa, è necessario infatti distinguere le ante quelle in legno a poro aperto e quelle laccate.

Le finiture a poro aperto, nascondono i segni di usura e le macchie più resistenti. Sono solitamente più resistenti nel tempo, in quanto nascondono meglio il tempo che passa grazie all’aspetto imperfetto del legno.

Le ante in legno laccato o liscio sono più delicate, ragion per cui occorrerà utilizzare detergenti non aggressivi per tenere intatta la vernice e pulirle più spesso in quanto le macchie e l’usura sono più evidenti.

Ecco i metodi più pratici e veloci per pulire le ante della cucina, partendo dagli ingredienti che ci occorreranno:

  • aceto;
  • farina di granturco;
  • olio d’oliva;
  • olio di lino o di noce (per mobili scuri);
  • panni in microfibra per pulire e asciugare;
  • panno in lana per lucidare;
  • sapone neutro (possibilmente di Marsiglia);
  • succo di limone.

Potrebbe interessarti anche: Come pulire le mattonelle in cucina: metodi rapidi e infallibili

Con gli ingredienti che quasi tutti possediamo in casa, è possibile per ognuno di loro un utilizzo pratico e veloce per pulire le ante della cucina. Di seguito gli esempi per come e quando utilizzarli:

  • acqua e farina di granturco: ha un potere sgrassante, detergente e protettivo del legno;
  • alcol etilico per legno laccato (incrostazioni resistenti): semplicemente strofinando, sciacquando e asciugando completamente;
  • bicarbonato di sodio per il legno a poro aperto (incrostazioni resistenti): ha un leggero potere abrasivo, da mettere sul panno o formando una crema con poca acqua;
  • limone o dell’aceto diluiti nell’acqua: hanno una potente azione antibatterica e sgrassante e sono perfetti per le macchie di unto;
  • olio di lino o di noce (per i mobili scuri) o una miscela di limone e olio d’oliva sui pannelli puliti da lasciar asciugare per 2 o 3 ore e poi strofinare energicamente con un panno di lana.
  • panno in microfibra inumidito: (pulizia superficiale), ben strizzato, da passare sui pensili, asciugando poi molto bene per non rovinare il legno con l’umidità.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *