Pulire i gioielli in oro con il bicarbonato di sodio: i tre metodi più efficaci

Per pulire i gioielli in oro, il bicarbonato di sodio è perfetto: naturale ed ecologico, sarà perfetto se usato in questi modi.

Pulire i gioielli in oro con il bicarbonato di sodio
(Foto Unsplash)

Pulire i nostri gioielli in oro è facile utilizzando uno dei tre metodi che vi presentiamo oggi, tutti basati sull’utilizzo del comune bicarbonato di sodio. Si può infatti utilizzare con aceto, detersivo per piatti, o acqua bollente. Attenzione però: non utilizziamo il bicarbonato di sodio su gioielli con delle perle, o potrebbero rovinarsi.

Primo metodo: bicarbonato di sodio ed aceto

Il primo metodo si basa sul bicarbonato di sodio mescolato con l’aceto. Questo metodo è semplice da utilizzare e, come tutti gli altri, amico dell’ambiente perché totalmente naturale.

Pulire i gioielli in oro con il bicarbonato di sodio
(Foto Unsplash)

Mescoliamo in una ciotola 3 parti di bicarbonato ed 1 parte di acqua. Dobbiamo ottenere una crema pastosa simile al dentifricio in quanto a densità.

Evitiamo totalmente questo metodo se i gioielli includono pietre preziose o perle: il bicarbonato di sodio mescolato ad aceto può danneggiarle.

Usiamo un batuffolo di cotone (o una spugna) per prelevare una piccola dose di crema. Spalmiamo la pasta di bicarbonato di sodio sull’intera superficie dei gioielli in oro, e poi riponiamoli in un contenitore di plastica.

Ora, versiamo sui gioielli dell’aceto bianco distillato, fino a sommergere completamente tutti i gioielli. Aspettiamo che passino 5 minuti.

Dopo 5 minuti, risciacquiamo accuratamente i gioielli dall’aceto e dal bicarbonato con acqua calda corrente, strofinando un po’ con le dita in modo delicato.

Se necessario, ripetiamo i primi passaggi fino ad eliminare tutto lo sporco. Una volta che saranno completamente puliti, asciughiamo ora i gioielli con un panno morbido e pulito.

Secondo metodo: bicarbonato di sodio e detersivo per piatti

Il secondo metodo per pulire i gioielli in oro con il bicarbonato di sodio utilizza invece il normale detersivo per i piatti.

Pulire i gioielli in oro con il bicarbonato di sodio
(Foto Unsplash)

Questo metodo può essere adatto anche ai diamanti, perché non li danneggia. Non va bene però per i gioielli con delle perle, perché può rovinarle.

Mescoliamo in una ciotola 250 ml di acqua calda, un cucchiaino di detersivo per piatti ed un cucchiaino di bicarbonato. Mescoliamo per bene gli ingredienti, finché il bicarbonato non sarà sciolto completamente e gli ingredienti ben amalgamati.

Immergiamo nella soluzione i gioielli, in modo che siano totalmente sommersi, e attendiamo circa 20-30 minuti.

Dopo questo tempo, usando uno spazzolino da denti nuovo (con setole rigorosamente morbide), strofiniamo delicatamente i gioielli per rimuovere ogni residuo di sporco ed altro. Facciamo attenzione a non graffiare l’oro.

Potrebbe interessarti anche: Sbiancare i denti: facciamolo con il bicarbonato di sodio

Alla fine, sciacquiamo accuratamente ed asciughiamo i gioielli come già fatto per il primo metodo.

Terzo metodo: bicarbonato di sodio ed acqua bollente

Questo ultimo metodo utilizza il bicarbonato di sodio e la sua reazione chimica con l’acqua bollente. Ci servirà anche un po’ di carta stagnola.

Pulire i gioielli in oro con il bicarbonato di sodio
(Foto Unsplash)

Questo metodo non è adatto a gioielli con perle o con pietre incollate: il calore potrebbe sciogliere la colla e potrebbe rovinare le perle. Va bene però per le pietre preziose (sempre se non siano state incollate).

Prendiamo una ciotola in vetro, e ricopriamone l’interno con la carta stagnola così che il lato lucido sia verso l’alto. Assicuriamoci che la ciotola sia abbastanza grande per permettere a tutti i gioielli di essere a contatto con la stagnola.

Potrebbe interessarti anche: Tutto quello che devi sapere per acquistare un gioiello che sia davvero sostenibile

Mettiamo i gioielli sulla stagnola e ricopriamoli di bicarbonato di sodio. Usiamo una quantità piuttosto generosa, così che tutti i gioielli siano totalmente coperti.

Scaldiamo 250-500 ml di acqua finché non bolle. Versiamo ora l’acqua bollente sui gioielli così da sommergerli completamente. Lasciamoli nell’acqua per 3-5 minuti.

Dopo questo tempo, togliamo i gioielli dall’acqua bollente aiutandoci con delle pinze, e sciacquiamo totalmente i gioielli sotto l’acqua fredda. Poi, asciughiamoli accuratamente con un panno morbido.

F. B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *