Come liberarci dalle mosche in cucina ed in casa in modo naturale

Se abbiamo troppe mosche in cucina o in casa, ci sono vari modi per liberarci di questi fastidiosi insetti tenendole lontane in modo naturale.

come liberarsi dalle mosche
(Foto Unsplash)

Avere mosche in cucina è davvero fastidioso, e possiamo tenerle lontane dalla nostra casa in modo semplice, seguendo i consigli di questo articolo per liberarci di loro in modo naturale e senza prodotti chimici che possono far del male alla nostra famiglia.

Le mosche: cosa attira questi insetti

Per capire come allontanare le mosche dalla nostra casa, è importante capire come si comportano e cosa le attira, così da evitare che affollino la nostra cucina.

come liberarsi dalle mosche
(Foto Unsplash)

Le mosche ed i moscerini vengono attratti da bevande dolci, cibi in maturazione o in fermentazione. D’estate o comunque con il caldo, la loro crescita è ancora più rapida.

Le larve di mosca infatti si sviluppano con le temperature più alte (oltre i 25° C) in meno di 24 ore, riproducendosi ad una velocità davvero impressionante.

Le mosche non sono nocive per gli esseri umani, ma portano batteri sul cibo che riescono a raggiungere, accellerandone il processo di maturazione e quindi facendolo marcire prima.

Cerchiamo quindi di coprire sempre frutta e verdura che teniamo all’aperto. Non lasciamo gli avanzi di cibo troppo a lungo, cambiamo e laviamo spesso gli strofinacci: anche il semplice odore dei residui di cibo può attirare questi insetti.

Potrebbe interessarti anche: Blatte, scarafaggi e zanzare: come fronteggiare gli insetti in casa

Per lo stesso motivo, puliamo regolarmente bidoni della spazzatura, cestini dei rifiuti, e non utilizziamo contenitori scoperti.

Come intrappolare e tenere lontane le mosche

Un buon alleato contro le mosche è la ruta, un’erba che riesce a tenere lontani gli insetti. Basterà averne un rametto vicino alla frutta o anche vicino alle finestre per allontanare le mosche.

come liberarsi dalle mosche
(Foto Unsplash)

Ci sono poi metodi per intrappolare le mosche una volta che si trovano già in casa. Alcuni sono davvero semplici, e basterà usare dei comuni ingredienti che abbiamo in casa.

Aceto e sapone per piatti sono un buon metodo per attirare le mosche, mettendo un po’ di aceto in una ciotola e aggiungendo qualche goccia di sapone per piatti. Le mosche ne saranno attratte ma non riusciranno più a volare via.

Un’altra “ricetta” può essere a base di latte, pepe e zucchero. Mettiamo in una pentola un litro di latte, 50 g di pepe macinato e 100 g di zucchero e cuociamo a fuoco lento per 10 minuti. Poi, versiamo in un piatto fondo questo composto.

Mettiamo il piatto in cucina: le mosche ed i moscerini ne saranno attratti, ma annegheranno a causa della consistenza del latte.

Potrebbe interessarti anche: Come eliminare i ragni in casa? Con questo rimedio naturale finalmente ci riuscirai

Una trappola a base di aceto e miele, invece, può essere composta con un contenitore (non contano le dimensioni), riempito di aceto, miele, olio di semi e sapone per le mani. Sigilliamo il contenitore con la pellicola da cucina, e creiamo piccole aperture (due o tre saranno sufficienti) che permettano alle mosche di entrare. Non potranno più uscire.

In ogni caso, esistono anche dei prodotti appositi in commercio (come la carta moschicida) che possono semplificare la nostra lotta agli insetti fastidiosi in cucina.

F. B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *