Merenda light e croccante: ingredienti leggeri e ricchi per uno spuntino

Merenda light e croccante, il giusto per spezzare la fame senza eccedere o cadere in tentazione di dolcetti troppo calorici. Vediamo come prepararla.

croccante
(Foto Inran)

Quante volte, troppe volte, cadiamo in tentazione di qualcosa di troppo calorico, merendine diabolicamente attraenti per il nostro palato.

Troppo spesso quando stiamo seguendo una dieta, purtroppo abbiamo quella sensazione di voler mangiare qualcosa di buono.

Come possiamo rimediare a questa voglia impellente di una buona merenda senza però mettere a repentaglio i risultati che fino a questo momento abbiamo ottenuto con la dieta?

Scopriamo come preparare una deliziosa merenda light che soddisfi le nostre voglie golose e non interrompa la nostra dieta.

Merenda light e croccante: alle mandorle

La merenda light è uno spuntino leggero e salutare per ricaricare le energie senza sgarrare con la dieta.

Mandorle (Pixabay)

Quando si sta seguendo una dieta è impossibile placare la fame con spuntini salutari, poiché questi contengono, nella maggior parte delle volte tanti sali e zuccheri.

Ecco perché è fondamentale riuscire a preparare una merenda light che sia anche gustosa che possa magari piacere anche ai bambini e che sia di facile e veloce preparazione.

In altre parole una ricetta per una merenda light ma ricca di vitamine e sali minerali, accompagnata da un buon succo di frutta senza zuccheri aggiunti.

Fra le merende light più gettonate degli ultimi anni abbiamo il croccante di frutta secca.

Croccante di frutta secca

Il croccante di frutta secca è la più antica delle ricette, è conosciuto in tutta Italia ed ogni regione ha la sua versione.

croccante
(Foto Inran)

La Liguria ama farlo con i pinoli, il Piemonte con le nocciole e la Sicilia con il sesamo o con le mandorle

Il nostro croccante è ispirato a quello siciliano, perciò sarà a base di deliziose mandorle ricche di Omega-3 e Omega-6.

Ingredienti per il croccante alle mandorle:

  • 125 g di mandorle
  • 125 g di zucchero di canna
  • Meno di 1 cucchiaino di succo di limone

Procedimento

Innanzitutto consigliamo di acquistare le mandorle con la pellicina marrone, in quanto più saporite. Sarà poi molto semplice spellarle (troverete il metodo di seguito).

Una volta spellate le mandorle, occorrerà tostarle in una padella antiaderente senza l’aggiunta di olio. Fatta pure questa operazione, occorrerà occuparci del caramello.

Prendere un pentolino di alluminio dal fondo spesso, versare lo zucchero poco per volta senza mescolare. Fare sciogliere lentamente lo zucchero di canna, tenendo la fiamma al minimo per non bruciarlo. Una volta aggiunto tutto lo zucchero, introdurre il limone e poi le mandorle.

Mescolare il composto con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere un caramello color ambra.

A questo punto versare il tutto in una teglia quadrata dalle dimensioni di 25 x 25, rivestita precedentemente con carta da forno.

Livellare in maniera uniforme (con una spatola di legno oliata), lascia raffreddare a temperatura ambiente per poi tagliare a quadratini con un coltello a lama liscia.

Servite e buon appetito!

Potrebbe interessarti anche: Pesche ripiene light: una versione più leggere proprio per tutti

Come spellare le mandorle

Riempite a metà una pentola con dell’acqua e portate a bollore. Tuffate all’interno le mandorle e contate 3 minuti.

Trascorso il tempo, scolate, e adagiate le mandorle all’interno di un canovaccio. Sfregate con vigore i lembi del panno, con le mandorle all’interno, e poi riaprite.

Vedrete che alcune mandorle avranno già perso la buccia e per le altre basterà farla scivolare via, tenendo la mandorla tra pollice e indice.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *