Frutta secca, perché dovremmo sempre mangiarne: lo studio

C’è una rilevazione apposita da parte di alcuni ricercatori che mostra i benefici enormi apportati dalla frutta secca. Quanto ne va mangiata al giorno.

Frutta secca i suoi benefici
Frutta secca i suoi benefici Foto dal web

Frutta secca, a merenda o anche come spuntino di metà mattinata. Questo è ciò che consigliano gli esperti in ambito alimentare e non solo. Mandorle, noci, nocciole e simili possiedono proprietà tali da alzare delle importanti barriere protettive contro malattie di diverso tipo.

Ci sono osservazioni scientifiche comprovate che affermano come la frutta secca rappresenti un baluardo di rilievo nell’arginare patologie di natura cardiovascolare oltre che quelle neurodegenerative come il morbo di Alzheimer o quello di Parkinson.

Dietologi e nutrizionisti consigliano poi in ogni dieta di mangiare la frutta secca perché abbassa i livelli del colesterolo. Lo studio più recente in tal senso è quello compiuto dagli accademici della Harvard T.H. Chan School of Public Health.

I ricercatori hanno osservato i comportamenti alimentari di due gruppi di persone, riscontrando un aumento di benefici in quello che era solito mangiare noci ed altri tipi di frutta secca con cadenza quotidiana.

Potrebbe interessarti anche: Ignazio Moser, l’attacco di suo padre in diretta tv: parole durissime

Frutta secca, le osservazioni registrate da questo studio

Per questi soggetti è salita l’aspettativa di vita rispetto a quella dell’altro gruppo. Una porzione al giorno di frutta secca consigliata al giorno deve essere compresa tra i 20 ed i 30 grammi. Si tratta di una ventina di mandorle, di 6 o 7 noci e di poco più di una ventina di nocciole.

Potrebbe interessarti anche: Un Posto al Sole, le anticipazioni del 3 settembre 2021

Il rischio medio di calo della comparsa di malattie importanti nel corso del tempo è del -25% per quelle cardiovascolari e di un calo del 14% di mortalità in generale, con l’aspettativa di vita che aumenta di 1,3 anni. Cala anche il colesterolo cattivo, con una percentuale media del 16%.

Potrebbe interessarti anche: Brave and Beautiful, anticipazioni del 3 settembre 2021: crisi Suhan-Cesur

Tale abitudine va reiterata nel corso del tempo e diventare per l’appunto quotidiana. Le rivelazioni effettuate hanno coinvolto circa 94mila individui di età media di circa 63 anni, sia maschi che femmine, in un lungo periodo di tempo di 20 anni.

Potrebbe interessarti anche: Beautiful, anticipazioni del 3 settembre 2021: Quinn manipola ancora

Foto dal web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *