Come pulire vetri e specchi senza lasciare aloni e velocemente

Come pulire vetri e specchi senza lasciare aloni: tecniche veloci e prodotti che tutti abbiamo in casa. Vediamo quali sono questi prodotti e come usarli.

pulire vetri
(Foto Pixabay)

Nelle case di tutto il mondo, sono presenti vetri e specchi che per quanto bella e luminosa possano rendere la propria abitazione, ci portano via tanto tempo per tenerli puliti.

Sono elementi indispensabili, utili a portare luminosità all’interno delle stanze. La luce che da essi filtra nelle ore del mattino, rende la nostra casa calda e accogliente.

Ugualmente gli specchi, per motivi diversi, anch’essi indispensabili, se non tenuti puliti, senza aloni o polvere, non hanno la stessa efficacia.

Ecco perché in questo articolo vedremo come pulire vetri e specchi con tecniche veloci e prodotti naturali presenti abitualmente in casa.

Come pulire vetri e specchi senza lasciare aloni

Se vogliamo che oltre ad essere dei meravigliosi componenti di arredo siano anche oggetti utili, occorre sapere come pulire vetri e specchi della nostra casa.

pulizia vetri
(Foto Pixabay)

È vero, potrebbe sembrare l’ennesima scocciatura pulire vetri e specchi di casa!

Tuttavia, a parte che non potremmo farne a meno, vi assicuro che non c’è mai stata cosa più semplice e veloce da fare.

Pulire vetri e specchi usando le tecniche giusto e i prodotti adeguati, porterà via il minor tempo possibile con risultati spettacolari.

Basta sporco, gocciolamento, graffi, aloni e residui di detergente, occorrono soluzioni immediate e veloci. Tutto questo è possibile seguendo i consigli degli esperti.

Innanzitutto, è importante sapere che è opportuno evitare di lavare i vetri quando sono colpiti dalla luce diretta del sole, in quanto il calore li asciugherebbe subito lasciando antiestetici aloni.

Dopodiché staccate prima le tende e mettete in lavatrice, le rimetterete una volta terminata la pulizia dei vetri.

I metodi che ora vi andremo a consigliare, come del resto anche i prodotti, sono adatti per pulire vetri e specchi.

Potrebbe interessarti anche: Come pulire l’argento con prodotti naturali: le soluzioni inaspettate ma efficaci

Metodo n.1

Il primo è il metodo più semplice, quando in casa non avete altro, potete utilizzate acqua distillata (quella del rubinetto potrebbe contenere troppo calcare lasciando così dei fastidiosi aloni).

Con un panno in microfibra, fate prima movimenti orizzontali partendo dal centro e poi, arrivate ai lati, passate lo straccio con movimenti verticali: ciò vi eviterà di lasciare aloni e strisciate.

Metodo n.2

Utilizzare aceto e bicarbonato: mescolate in un litro di acqua 4 cucchiai di aceto bianco e 100 grammi di bicarbonato di sodio. Agitate bene e versate il tutto in un contenitore con spruzzino. Spruzzate sui vetri rimuovendo il liquido con la carta del quotidiano. Quando la carta sarà troppo bagnata, cambiatela con una asciutta e continuata ad asciugare i vetri o gli specchi.

Metodo n.3

Acqua, aceto e alcool: Miscelate insieme 500 ml di acqua, una tazza di aceto e una tazza di alcool. Versate poi la miscela in un contenitore spray così da spruzzare il prodotto in modo uniforme sulle superfici, strofinate poi con il foglio di un quotidiano.

Metodo n.4

Scaglie di sapone e acqua: sciogliete un cucchiaio di scaglie di sapone in un litro di acqua calda, inserite il tutto in un contenitore spray, agitate bene il flacone e utilizzate come un normale detergente.

Metodo n.5

Buccia di banana: la buccia di banana è in grado di catturare il grasso e lo sporco in pochissimo tempo. Dopodiché mescolate e versate in uno spruzzino mezzo litro di acqua tiepida e 20 grammi di farina di granturco. Pulite prima con un panno di microfibra e poi passate un foglio di giornale

Metodo n.6

Acido citrico e microrganismi effettivi: basta diluire un cucchiaio di acido citrico in un litro di acqua calda e utilizzarlo all’interno di un contenitore spray, da spruzzare facilmente su vetri, specchi e tutte le tue superfici lavabili.

È una buona alternativa ai vari prodotti naturali o industriali venduti in commercio.

I microrganismi effettivi, utilizzati nella nostra miscela sono composti da batteri e piccoli organismi utili, enzimi ed oli essenziali che svolgere un lavoro in modo tale da garantire una pulizia efficace e non inquinante.

Raffaella Lauretta

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *