Piante per formare cascate di fiori: le migliori per decorare balconi e terrazzi

Per abbellire il proprio balcone, non c’è niente di meglio di coloratissime cascate di fiori: ecco quali sono le piante più adatte per un effetto davvero wow.

cascate fiori piante
(Foto Pixabay)

Creare un ambiente esterno confortevole e allegro è possibile anche se si dispone di un piccolo balconcino. Il mondo vegetale arriva in nostro soccorso, con numerose piante perfette per formare cascate di fiori. Non tutte sono adatte all’uso e, se posizionate nell’area sbagliata, potrebbero appassire e generare l’effetto opposto. Per questo, è fondamentale individuare le piante migliori per la decorazione di balconi e terrazzi: scopriamole insieme.

Piante per formare cascate di fiori: le più adatte

Naturalmente, è indispensabile che nell’elenco delle piante per formare cascate di fiori rientrino specie vegetali adatte per la vita all’esterno.

balcone fiorito in autunno
(foto pexels)

Perfette anche per chi non ha il pollice verde e ha poco tempo a disposizione da dedicare alla loro cura, le piante che abbiamo scelto per voi sono resistenti, rigogliose e bellissime, nonostante abbiano bisogno di poche attenzioni:

  • Gelsomino asiatico;
  • Viola;
  • Petunia;
  • Dipladenia;
  • Geranio parigino;
  • Aubretia.

Gelsomino asiatico

Il Gelsomino asiatico apre l’elenco delle piante più adatte per formare cascate di fiori.

balcone fiorito
(foto pexles)

Questa pianta si contraddistingue non tanto per i suoi fiori, quanto per le sue foglie. La loro conformazione e il colore particolare, infatti, li fanno somigliare a veri e propri petali.

Resistente e adatta sia per essere posizionata a mezz’ombra che in pieno sole, risulta vulnerabile al vento e all’acqua calcarea.

Viola

La viola non può mancare tra le piante migliori per creare cascate di fiori sul proprio balcone.

viola in autunno
(foto pexels)

In fiore tra l’autunno e l’inverno, la viola può essere coltivata insieme all’edera per regalare al balcone un aspetto davvero suggestivo.

Fondamentale è annaffiarla dall’alto, per non bagnare foglie e fiori, e rafforzarla con un concime liquido a base di potassio ogni 20 giorni circa.

Petunia

Avevate mai pensato che la petunia può rivelarsi una perfetta per la decorazione del balcone con cascate di fiori davvero suggestive?

petunia
(Foto Pixabay)

In fiore tra la primavera e l’autunno, va coltivata all’interno di un vaso con terreno ben drenato e qualche corteccia.

Questa pianta necessita di abbondante quantità di acqua, oltre che di essere esposta ai raggi del sole, tranne che nelle ore più calde della giornata.

Dipladenia

Tra le piante più adatte per creare cascate di fiori c’è la dipladenia.

dipladenia
(Foto Pixabay)

I suoi fiori a campana tendono naturalmente a cadere verso il basso, rendendola ideale per la decorazione di balconi e terrazzi.

Se tenuta bene, questa pianta può fiorire fino alla metà di novembre. Tra le accortezze da mettere in pratica per la sua cura ci sono la scelta di un terreno composto da terra di giardino, foglie e sabbia, e la concimazione nei mesi caldi, per rafforzare la pianta con azoto, potassio e magnesio.

Potrebbe interessarti anche: Allestire il balcone in autunno: come creare un ambiente creativo e confortevole

Geranio parigino

Coloratissimo e allegro, il geranio parigino è tra le migliori piante per abbellire i balconi con le sue rigogliose cascate di fiori.

cascate fiori piante

Fiorisce tra aprile e maggio fino all’avvento dell’autunno, anche se a volte i suoi fiori possono sbocciare persino con il freddo.

Per la sua cura sono necessarie annaffiature abbondanti ed esposizione ai raggi del sole.

Potrebbe interessarti anche: Piante da esterno facili da coltivare anche per chi non ha il pollice verde

Aubretia

Infine, l’aubretia chiude l’elenco delle piante più adatte per creare cascate di fiori.

cascate fiori piante
(Foto Pixabay)

Si tratta di una sempreverde molto resistente, che fiorisce nei mesi più caldi. Tra primavera ed estate il vostro balcone esploderà di colori: rosa, bianchi, viola… chi più ne ha più ne metta!

Perfetta per chi ha poca dimestichezza con la cura delle piante, può essere posizionata sia a mezz’ombra che esposta direttamente sotto la luce del sole.

Il suo unico punto debole? Il ristagno d’acqua: assicuratevi che il terreno sia sempre asciutto, per evitare che le radici marciscano.

L. B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *