Come pulire il bagno in poco tempo: i consigli utili per i sanitari

Ci sono alcuni modi che vi faranno risparmiare molto tempo per pulire il bagno. Vediamo qualche consiglio utile per la pulizia dei sanitari.

pulire il bagno
Pulire il bagno (Foto di RODNAE Productions da Pexels)

Pulire il bagno non è una cosa così semplice da fare e rientra in quelle faccende domestiche che si fanno controvoglia perchè richiedono molto tempo. Ma la pulizia dei sanitari è molto importante. È il luogo della casa che deve essere più pulito ed igienizzato possibile dal momento che è dove provvediamo alla nostra igiene personale.

In questo articolo vedremo alcuni consigli molto utili per pulire in poco tempo e nel modo giusto. La prima cosa da fare, soprattutto se avete un bagno grande e super accessoriato, è quella di fare ordine. Buttate shampoo finiti, vecchi spazzolini che a volte restano lì a lungo. Un ambiente ordinato aiuta molto nelle pulizie e anche nel caso arrivino ospiti all’improvviso.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Risparmiare acqua in bagno: come dare un calcio allo spreco con piccoli gesti

Inoltre, una volta che avrete fatto un po’ di ordine, sarà il caso di spolverare e pulire i tappeti. Queste due operazioni sono molto importanti per iniziare una pulizia corretta del bagno. Ma ecco qui di seguito tutti i consigli pratici per pulire il wc, il bidet, il lavandino, la vasca, lo specchio e tutto quello che è presente in bagno.

Come pulire il bagno in poco tempo: i consigli utili per i sanitari

Vasca da bagno
Vasca da bagno (foto da Pixabay)

La vasca da bagno. Un prodotto che può aiutare ad evitare la formazione del calcare è un detersivo composto da 200 ml di aceto bianco di alcool e 100 ml di sapone ecologico per piatti. Basterà lasciarlo agire per cinque minuti. Se, invece, sono presenti macchie di calcare e ruggine potete creare uno “scrub” con 100 ml di aceto bianco e 100 grammi di sale da cucina. Lasciate agire per circa mezz’ora.

Soffione della doccia. Un trucchetto per riuscire a liberarlo dal calcare è questo: mettete un sacchetto pieno di aceto attaccato con uno spago al soffione e lasciatelo così per tutta la notte. Al mattino, togliete tutto e aprite l’acqua. Il risultato vi stupirà!

Tenda della doccia. La tenda andrebbe stesa al sole dopo ogni utilizzo. Ma è comprensibile che non si possa fare. Allora, asciugate quando avete finito di lavarvi. Se presenta delle macchie fate un lavaggio in lavatrice per delicati. Per le macchie di muffa potete provare a usare una soluzione a base di acqua ossigenata e acqua.

Il water. Scaricate l’acqua e versate una soluzione disinfettante sulle pareti e sul fondo, poi immergete anche lo scopino. Mentre aspettate qualche minuto potete dedicarvi alla pulizia dello sporco e la polvere che si annida dietro al wc. Poi scaricate di nuovo l’acqua e usate, magari aiutandovi con lo scopino, una crema abrasiva composta da 10 cucchiai di bicarbonato e 5 di detersivo per piatti. Basteranno 15 minuti per farla agire correttamente.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Come riscaldare il bagno senza termosifoni o stufette elettriche

Il lavabo. Potete usare la stessa crema abrasiva descritta poco fa. Alla fine, per donare lucentezza, potete usare l’aceto di alcool. Toglierà il calcare, sgrasserà per bene e darà anche un tocco di profumo che non guasta. Lo specchio. Basterà togliere gli schizzi con un panno umido e poi asciugare subito con della carta da cucina. Un trucco è anche quello di usare il dentifricio, strofinare e risciacquare.

Ricordate di tenere sempre ben arieggiato il vostro bagno, ma se ci sono delle macchie anche sulle piastrelle allora potete usare un po’ di candeggina e risciacquare sempre molto bene. In questo modo avrete una pulizia completa e ottimale del vostro bagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *