Spezia pericolosa per la salute richiamata dalle vendite

Nuovo ritiro alimentare da parte del Ministero della salute: richiamata una spezia pericolosa per la salute, si raccomanda di non consumare. 

spezia pericolosa richiamata
(Adobe Stock)

Il Ministero della Salute lancia una nuova allerta alimentare: una nota spezia è stata richiamata in via precauzionale per la presenza di pesticidi. Si tratta delle punte di aneto essiccate, utili per la preparazione di miscele, insalate, minestre. Gli organi competenti hanno rinvenuto al loro interno delle tracce di Clorpirifos, un potente insetticida. Tutti i dettagli.

Nota spezia di origine egiziana richiamata per presenza di pesticidi, non consumare

Il Ministero della Salute ha ritirato delle punte essiccate di aneto provenienti dall’Egitto. Il motivo del richiamo si deve alla presenza di Clorpirifos, un potente insetticida utilizzato nelle grandi colture. Infatti non è la prima volta che si rinvengono tracce di sostanze tossiche in prodotti di agricoltura come frutta secca, spezie o farine. Soprattutto all’estero, i pesticidi sono ancora impiegati per allontanare germi, infezioni e parassiti, specie per quanto riguarda le colture e il commercio intensivo.

punte di aneto ritirate
(Ministero della Salute)

Le punte di aneto sono infatti una delle spezie più utilizzate, in particolare nel nord Europa per la preparazione di minestre, miscele (come tè o tisane), insalate e dolci di vario tipo. Per questo motivo l’Egitto ha messo a punto un commercio denso e frequente di spezie con il resto d’Europa. Tutti i dettagli sulla spezia richiamata.

Potrebbe interessarti anche: Ritiro cannella in polvere: presenza di solfiti non dichiarata

Informazioni utili sulla spezia richiamata dal Ministero della Salute

Il marchio delle punte di aneto essiccate richiamate è OR-PA, con denominazione di vendita: DERE OTU DILLSPITZEN ANETH e ragione sociale dell’OSA KLC Foods Srl, in Via Gramsci 65 a Modena. Il numero del lotto è 14/04/2023 KA3, con  marchio di identificazione dello stabilimento Kar Gmbh e nome del produttore: Piccolomini Strass Colonia (Germania). La data di scadenza del prodotto è il 14/04/2023, mentre il peso dell’unità di vendita corrisponde a 750 grammi. Il motivo del richiamo si deve alla presenza di Clorpirifos, un potente pesticida utilizzato nelle colture intensive per uccidere parassiti, vermi e insetti.

Potrebbe interessarti anche: “The Dirty Dozen”: la lista nera dei cibi inquinati dai pesticidi

Si tratta di una sostanza tossica, vietata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità in quanto estremamente pericolosa per la salute dell’uomo. Un’esposizione prolungata o accidentale a tale sostanza può provocare seri danni al sistema neurologico e patologie autoimmuni. In caso di gravidanza, ingerire il pesticida potrebbe causare gravi danni allo sviluppo mentale dei bambini. Dopo varie campagne e battaglie legali, l’EPA ha deciso di vietare ufficialmente l’impiego di questa sostanza per usi agricoli e alimentari.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *