Cjarsons: ricetta versatile, straordinaria e gustosa delle Feste in Friuli

Cjarsons direttamente dal Friuli, precisamente dalla regione alpina della Carnia, arriva questa gustosissima ricetta tipica da provare.

Cjarsons
(Foto Screen YouTube)

I Cjarsons è un piatto tipico friulano, hanno l’aspetto simile agli agnolotti o ai ravioli e sono caratterizzati da questo forte contrasto tra dolce e salato.

Vengono preparati con una pasta di grano tenero o (in alcune varianti) di patate ripiena e un ripieno molto vario, a seconda della ricetta locale.

Infatti, possono contenere al loro interno: uva passa, cioccolato fondente o cacao, biscotti secchi, uova, latte cannella, spinaci, erba cipollina, ricotta, marmellata, rum, grappa, prezzemolo.

Scopriamo insieme, come preparare questi straordinari Cjarsons e sentirci per un giorno in Friuli.

Cjarsons

I Cjarsons ricetta molto diffusa in Carnia, un’area prevalentemente montana dell’ex provincia di Udine in Friuli Venezia Giulia.

Cjarsons
(Foto Pixabay)

I Cjarsons sono il simbolo della festa e di certo non possono mancare la sera della vigilia di Natale oppure nel pranzo di Pasqua friulano.

Ingredienti per la pasta dei Cjarsons:

  • 540 ml d’acqua
  • 400 g di farina 00
  • b. sale fino

Ingredienti per il ripieno:

  • 400 g di ricotta fresca
  • 140 g di marmellata (proponiamo quella di pere)
  • 80 g di biscotti tritati (a piacere)
  • 40 g di noci tritate grossolanamente
  • 4 cucchiaini di cacao amaro in polvere
  • b. di rum
  • b. scorza di limone grattugiata
  • 40 g di uvetta
  • b. sale
  • b. cannella

Ingredienti per il condimento:

  • ricotta affumicata q.b.
  • burro chiarificato q.b.
  • cannella q.b.

Potrebbe interessarti anche: Decorazioni da assaggiare: alcune idee da portare in tavola a Natale

Procedimento

Per cominciare occorre preparare la pasta. Bisognerà portare a bollore l’acqua, nel frattempo su un piano di lavoro mescolate farina e sale.

Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore aggiungetela gradualmente fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Ottenuto l’impasto, lasciatelo riposare qualche minuto, per poi stenderlo fino a raggiungere uno strato sottile pochi millimetri.

A questo punto utilizzando un bicchiere o un coppapasta di circa 6 cm, formate dei cerchi. Ora occorre dedicarsi al ripieno, prendete tutti gli ingredienti precedentemente elencati e mescolateli in una ciotola.

Una volta mescolati e ben distribuiti sistemateli con l’aiuto di un cucchiaino al centro dei dischi di pasta e ripiegateli a metà.

Potrebbe interessarti anche: Menu dell’Immacolata: da nord a sud tutti i piatti della tradizione

Attenzione a sigillare bene i dischetti che altrimenti potrebbero aprirsi. Capovolgeteli e schiacciateli leggermente nel mezzo con l’indice.

Una volta terminata la pasta, disponeteli su una teglia ricoperta da carta forno e una spolverata di farina.

Non ci resta che cuocerli in acqua bollente e salata, versando i Cjarsons delicatamente uno ad uno. Quando ogni pezzo salirà a galla, saranno pronti per essere scolati e guarniti con burro fuso, ricotta affumicata grattugiata e una spolverata di cannella.

Come abbiamo precedentemente accennato, questa ricetta prevede diverse variazioni nel ripieno, poiché, nasce come una preparazione sulla base di quello che si ha in casa al momento.

In passato infatti, il ripieno cambiava secondo la stagione, ma anche in base al periodo storico e ai contatti con il mondo esterno.

Buon appetito e Buone Feste a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *