Colesterolo alto: si possono mangiare formaggi? Quelli consigliati

Alcuni tipi di formaggi si possono mangiare anche se si hanno problemi con il colesterolo alto. Vediamo quali tipi sono poveri di grassi.

mozzarella
Mozzarella (Foto di tomateoignons da Pexels)

Il colesterolo alto è un problema molto diffuso nella popolazione. Si può avere un fattore genetico che porta ad avere problemi anche in giovane età, poi anche la vita che si conduce e le abitudini alimentari possono provocare questo disturbo. Il colesterolo è un composto organico presente nel nostro organismo che si occupa della fluidità e della permeabilità delle membrane cellulari. Contiene vitamina D, sali biliari ed ormoni ed è molto importante che non sia in eccesso nel nostro organismo.

Questo, potrebbe provocare una serie di disturbi a livello della circolazione del sangue. Spesso si danno dei farmaci per tenere sotto controllo il livello del “colesterolo cattivo”, ma è molto importante seguire una dieta equilibrata e bilanciata in modo da aiutare il nostro corpo a stare bene.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Colesterolo: cibi da inserire nella dieta per abbassarlo

Le persone che soffrono di colesterolo alto si chiedono spesso: ma posso mangiare formaggi? I formaggi sono in gran parte formati da grassi, ma ci sono alcuni tipi di formaggio che sono consigliati a chi soffre di questo disturbo. Quindi, non dovete disperare se siete amanti del formaggio e al tempo stesso, soffrite di colesterolo alto. Vediamo qui di seguito quali si possono mangiare, naturalmente con moderazione.

Colesterolo alto: quali formaggi si possono mangiare

mozzarella tagliata
Mozzarella (foto pixabay)

Il primo formaggio che viene consigliato in una dieta per controllare i livelli di colesterolo nell’organismo è la mozzarella. Contiene 46 mg di colesterolo in 100 grammi. Gli esperti consigliano di mangiarla, però, soltanto due volte a settimana. È ricca di vitamine, calcio e fosforo, ma apporta comunque molte calorie. Quindi, fa bene se mangiata con moderazione.

Anche il gorgonzola si può mangiare. Una porzione alla settimana di 100 grammi farà assumere 70 mg di colesterolo. La quantità, come vedete, è un po’ più elevata e per questo va assunto di meno della mozzarella. Lo stesso discorso vale per il parmigiano reggiano che ne contiene 88 mg in 100 grammi.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Gli incredibili benefici della buccia d’arancia: aiuta con glicemia e colesterolo

Formaggi, invece, molto leggeri che possono essere assunti con più tranquillità sono i fiocchi di latte (17 mg per 100 grammi), la ricotta (51 mg per 100 grammi), la crescenza (53 mg per 100 grammi). La feta, invece, anche se contiene 68 mg di colesterolo non è molto indicato per l’alta quantità di sodio, quindi non va bene per chi ha la pressione alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *