Eliminare la puzza di chiuso da coperte, plaid e piumoni riposti

Eliminare la puzza di chiuso dalle coperte: sicuramente una spiacevole sorpresa da evitare ma se si verifica, occorre saper intervenire.

coperta
(Foto Pixabay)

Durante l’anno, come ben sappiamo, le stagioni si susseguono e con esse le temperature.

Per quanto le attività umane influenzano sempre di più il clima e la temperatura della Terra, ancora oggi, fortunatamente, possiamo godere dell’estate, della primavera, dell’autunno e dell’inverno.

Ora, non stiamo qui a parlare delle temperature o di chi possa essere la colpa del cambiamento climatico, ma semplicemente, ci andremo ad occupare delle nostre coperte.

Sì, proprio di loro, i plaid che abbiamo tolto dai nostri letti e conservato, in malo modo, la primavera scorsa.

Ecco perché andremo a capire come eliminare la puzza di chiuso dalle coperte.

Come eliminare la puzza di chiuso dalle coperte

Sicuramente, sarebbe meglio evitare di arrivare a far puzzare le coperte ma se ci troviamo di fronte a danno compiuto è meglio saperlo risolvere.

coperte
(Foto Pixabay)

Con l’arrivo dei primi freddi, è inutile cercare di resistere con il lenzuolino, vi ammalereste soltanto. Non vi resta che ricorrere alla copertina di lana, di piuma, quello che più preferite, l’importante che sia calda.

Finalmente, quando vi siete convinti a prenderla dall’armadio in cui l’avevate riposta, all’apertura scoprite quello spiacevole odore che proprio non vi convince.

Poco cambia se si tratta di un plaid, di una trapunta o di un piumino, se la conservazione avviene nel modo sbagliato, quella sgradita sensazione penetra nel vostro naso.

Innanzitutto, occorre capire l’errore avvenuto quando avete messo via la coperta, ovvero una volta tolta dal vostro letto in che modo è stata riposta nell’armadio, in cosa è stata conservata e dove.

Quando la stagione fredda termina, si è soliti passare a copertine o copriletti, in ogni caso si eliminano dal letto coperte pesanti.

Il primo passo che tutti compiono è quello di portare in lavanderia ciò che si vuole conservare per l’anno seguente.

I più fortunati, compiono questa operazione, con i propri mezzi, l’importante che siano lavatrici ed asciugatrici capienti da contenere coperte piuttosto grandi e voluminose.

Fin qui tutto è perfetto, il problema nasce quando successivamente al lavaggio, la coperta non subisce un’adeguata asciugatura e la giusta conservazione.

Una scorretta asciugatura, ovvero la presenza di umidità all’interno della coperta comporta il verificarsi di un brutto odore di muffa e di chiuso alla riapertura della busta in cui è stata riposta. È possibile però poter rimediare seguendo i nostri consigli.

Aceto di mele, succo di limone e bicarbonato

Basterà creare una miscela di aceto, succo di limone e un po’ di bicarbonato. Versate il composto in un vaporizzatore e, spruzzatelo su tutta la coperta. Lasciate asciugare all’aria e vedrete scomparire la puzza di chiuso dalle coperte.

Succo di limone

Questa soluzione è utile per eliminare la puzza di chiuso da plaid e coperte dai colori chiari, in quanto gli acidi dell’agrume potrebbero far scolorire il tessuto laddove invece fosse scuro.

Per comporre la miscela, basterà aggiungere alla solita bacinella di acqua tiepida mezzo litro di succo di limone, che donerà una piacevole nota profumata alla nostra coperta.

Potrebbe interessarti anche: Eliminare gli aloni dal materasso: tecniche veloci e prodotti economici

Sapone di Marsiglia

Per eliminare la puzza di chiuso dalle coperte, basterà sciogliere 2 cucchiai di scaglie di sapone di Marsiglia in una bacinella con acqua tiepida, e lasciare la coperta in ammollo qualche ora nella soluzione. Dopo il risciacquo, ritroverete di sicuro una coperta morbida e molto profumata.

Olii essenziali

Cosa c’è di meglio di un buon profumo per eliminare un cattivo odore? Basterà unire due cucchiai di bicarbonato con mezzo litro di acqua e 25 gocce dell’olio essenziale che più preferiamo (la lavanda è ideale per la sera perché concilia il sonno e aiuta a riposare meglio o l’eucalipto che libera naso e lascia respirare bene) e versare il composto ottenuto in un vaporizzatore e otterrete un deodorante fatto in casa.

Consigli

Conservare i piumoni correttamente preservando il profumo a lungo è una missione ma non impossibile.

Per non ritrovarvi con coperte che puzzano quando aprirete gli scatoloni nella prossima stagione, basterà:

  • lasciare le coperte qualche giorno in più all’aria, prima di riporle;
  • riporre dei sacchetti di organza contenete del riso o del sale grosso e distribuite qualche goccia di olio essenziale alla lavanda
  • usare gli scatoli e mai lasciarle così senza alcuna protezione (la custodia propria, va più che bene);
  • utilizzare la busta sottovuoto (solo per piumini e piumoni), ma fate attenzione agli, rischiate di rovinarli se è troppo piccola.

Provate a seguire questi consigli e vedrete che al prossimo inverno non dovrete preoccuparvi del loro cattivo odore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *