Ladri del bancomat, fermati i loro odiosi crimini: quante vittime

Sgominata dopo diverso tempo una banda di ladri del bancomat che ha imperversato rubando migliaia di euro. Agivano in questa maniera senza alcuna pietà.

Fermata banda di ladri del bancomat
Fermata banda di ladri del bancomat Foto dal web

Ladri del bancomat finalmente fermati dalle forze dell’ordine. I carabinieri di stanza a Torino alla stazione di Borgo San Salvario hanno arrestato quattro stranieri responsabili di diversi furti ai danni delle loro vittime.

Si tratta in tutti i casi di persone anziane, alle quali i ladri del bancomat riuscivano a sottrarre la loro carta dopo averli circuiti con l’inganno. Le segnalazioni in merito alla presenza di questa banda di gentaglia senza scrupoli si protraevano da alcune settimane.

I ladri del bancomat erano tutti originari della Romania ed agivano sempre seguendo lo stesso modus operandi. Solitamente in due fermavano l’anziano destinato ad essere alleggerito di tutto quanto fosse presente sul proprio conto.

Ed agivano facendo finta di avere effettuato un’altra operazione ad uno sportello bancomat vicino a quello dove la vittima aveva a sua volta compiuto un prelievo. E questo perché i malintenzionati erano ben allenati nello scorgere il codice pin digitato. Contemporaneamente un altro complice lasciava una banconota a terra, per distrarre l’anziano.

Ladri del bancomat, come li hanno scoperti

Foto dal web

A questi veniva fatto credere sempre dal complice lontano dallo sportello che quella banconota fosse sua. Nel frattempo gli altri si davano da fare sostituendo la carta dell’anziano con un’altra rubata in precedenza. Disponendo del pin, ogni volta i ladri stranieri hanno potuto piazzare in questo modo la loro serie di furti indisturbati.

Potrebbe interessarti anche: Natale: come evitare le truffe e i pericoli sugli acquisti

Dopo che uno dei derubati, un 69enne, ha inoltrato una denuncia, i carabinieri del capoluogo piemontese hanno provveduto a far partire una indagine culminata con il fermo di un 34enne rumeno, già in carcere tra l’altro per altri reati di furto e rapina, e per il fermo di tre suoi connazionali.

Potrebbe interessarti anche: Truffa sms, attenti al malware BRATA: vi svuota il conto in un istante

Potrebbe interessarti anche: Truffa del telefono, l’odioso modo dei ladri per rubarci tutto

La vittima in questione aveva scoperto un prelievo di ben 1400 euro non compiuto da lui. Poi ha controllato la carta scoprendo finalmente che quella in suo possesso non recava il suo nome. Grazie anche alle riprese estrapolate dalle telecamere di sicurezza installate sugli sportelli interessati, alla fine le autorità hanno potuto riconoscere i ladri del bancomat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *