Truffa Agenzia delle Entrate, attenti a questo messaggio

Pericolo truffa Agenzia delle Entrate, c’è una minaccia che circola online e che può colpire la casella di posta elettronica di chiunque, di cosa si tratta.

Truffa Agenzia delle Entrate attenzione
Truffa Agenzia delle Entrate attenzione Foto dal web

Truffa Agenzia delle Entrate, fate attenzione nel caso in cui doveste trovare questo messaggio all’interno della vostra casella di posta elettronica. Circola infatti una mail che rappresenta una seria minaccia per la nostra sicurezza e per quella dei nostri risparmi.

E sono in diverse le segnalazioni pervenute alla Polizia Postale da parte di persone incaute che purtroppo sono cadute nella trappola tesa loro da ignoti cyber criminali. La truffa a nome della Agenzia delle Entrate fa riferimento ad un messaggio di posta elettronica che riproduce in tutto e per tutto il logo dell’Ente, e che quindi ha tutto i crismi per potere essere scambiato per una comunicazione ufficiale.

Ovviamente al suo interno non sono affatto riportate delle buone notizie. Con un banale pretesto, l’impaurito individuo prossimo a cadere nella truffa viene ingannato e spinto a cliccare su uno o più link riportati in allegato, generalmente un file in formato pdf.

In realtà si tratta di un vaso di pandora contenente dei malware ed altro software dannoso in grado di infettare i nostri computer e dispositivi. Tutta roba concepita appositamente per rubarci le informazioni personali ed ogni cosa che i ladri possono trovare utile per svuotare il nostro conto corrente.

Truffa Agenzia delle Entrate, occhio al dettaglio

Foto dal web

La cosa colpisce anche le caselle pec, ovvero di posta elettronica certificata. Ma è bene sapere in che modo riconoscere la email vera dell’Agenzia delle Entrate da quella della truffa. Le comunicazioni autentiche da parte dell’Organismo statale avvengono tramite questi indirizzi:

  • dc.gt.liquidazione1.noreply@pec.agenziaentrate.it;
  • dc.gt.liquidazione2.noreply@pec.agenziaentrate.it;

Potrebbe interessarti anche: Reddito di cittadinanza, che bel regalo: i soldi arrivano prima

L’indirizzo falso invece non contiene le lettere “gt” al suo interno e solitamente possiede anche una cifra numerica che differisce da 1 e 2.

Potrebbe interessarti anche: Dimenticare il pin della carta di credito, i trucchi efficaci per evitarlo

Potrebbe interessarti anche: Bonus 2022, quali ci saranno e quali verranno cancellati: avete poco tempo

Se non siete sicuri del messaggio ricevuto il consiglio è di mettervi in contatto con la stessa Agenzia delle Entrate attraverso i contatti certificati che è possibile trovare sul sito web ufficiale dell’Ente, oppure avvertire la Polizia Postale. Evitate in ogni caso di aprire il messaggio per non correre rischi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *