L’ordine in cui mangiare proteine, verdure e carboidrati è importante? Il parere degli esperti

Secondo le ultime ricerche, l’ordine in cui mangiare proteine, fibre e carboidrati influenzerebbe i livelli di insulina nel sangue. Vediamo perché.

ordine in cui si mangia
(Adobe Stock)

Stando alle ultime ricerche, l’ordine in cui viene consumato il pasto ha un ruolo fondamentale nel determinare il livello di glucosio e insulina post-pasto, specialmente nelle persone obese. Mangiare verdure e proteine prima dei carboidrati controllerebbe i livelli di insulina nel sangue. Vediamo quale gerarchia alimentare seguire per contrastare diabete e obesità.

L’ordine in cui mangiare migliore secondo i nutrizionisti: gerarchia dei pasti

Un gruppo di ricercatori del Weill Cornell Medical College di New York City ha condotto uno studio sull’ordine del cibo migliore da seguire. Su un campione di 10 persone, i ricercatori hanno riscontrato dei cambiamenti nei pazienti quando le verdure e le proteine sono state mangiate prima dei carboidrati.

dieta
(Adobe Stock)

In questo caso i livelli di glucosio erano molto più bassi ai controlli di 30, 60 e 120 minuti – di circa il 29%, 37% e 17%, rispettivamente. Anche l’insulina era significativamente più bassa quando le proteine e le verdure venivano mangiate per prime.

Sulla base di questa scoperta, alcuni ricercatori hanno convenuto che al posto di dire ai pazienti “non mangiare questo e quello”, si potrebbe invece dire “mangia questo prima di quello”. Adottare una gerarchia degli alimenti ben precisa è uno dei modi più semplici per abbassare i livelli di zuccheri e insulina nel sangue.

Non è quindi importante aspettare tra una portata e un’altra, si può mangiare un piatto unico facendo tuttavia attenzione all’ordine degli alimenti: le verdure e le proteine sempre prima dei carboidrati. Ad esempio, la cucina indiana sotto questo punto di vista è parecchio equilibrata in quanto propone sempre un piatto unico ricco di fibre (verdure), proteine (vegetali o animali) e riso basmati (principale fonte di carboidrati), più le spezie dai molteplici benefici.

Naturalmente, scegliere di mangiare i carboidrati a fine pasto e non come accompagnamento alla portata principale è piuttosto disturbante. Se pensassimo ad esempio di dover mangiare il pane a fine pasto e non insieme all’insalata o ad una fetta di carne, molti italiani storcerebbero il naso.

Potrebbe interessarti anche: Digestione e cibi amici. Quali alimenti la facilitano?

La gerarchia degli alimenti è utile per contrastare diabete di tipo 2 e problemi di peso

In India, ci sono un totale di 74,2 milioni di pazienti con diabete nella fascia di età 20-79 anni. Il numero di pazienti con diabete è destinato ad aumentare fino a 124,8 milioni nel 2045. Questo dato è sconcertante ed evidenzia come delle abitudini alimentari errate possano condurre alla diffusione di malattie come diabete e obesità.

Potrebbe interessarti anche: Ridurre gli zuccheri dalla dieta: consigli utili su come fare

L’ordine in cui mangiare i pasti è fondamentale per prevenire questo tipo di patologie. Così come adottare uno stile di vita sano e una dieta equilibrata e ordinata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *