Impianto fotovoltaico, entro quanto tempo si hanno i ricavi

Quanto conviene effettivamente installare un impianto fotovoltaico nella propria abitazione e quanto tempo è richiesto prima di avere un guadagno sui consumi.

Impianto fotovoltaico perché conviene
(Pexels)

Impianto fotovoltaico, grazie al Superbonus 110% in molti hanno approfittato dei vantaggi comportati da questo provvedimento per installare un apparato di raccolta e di efficientamento energetico in grado di ridurre i consumi ed al contempo anche l’impatto ambientale.

L’introduzione di un impianto fotovoltaico a sostegno della propria abitazione comporta enormi vantaggi, con importi minori da versare in bolletta e con un guadagno enorme già a partire dal breve periodo.

Un impianto fotovoltaico non è standard per tutti, ma risponde alle esigenze di chi procede con la sua installazione. E ricavare il massimo possibile in termini di energia solare prodotta richiede un equilibrio tra la producibilità di quel sistema e la distribuzione dei carichi dell’utente.

Ed in bolletta i consumi di energia vanno ricondotti a tre differenti zone orarie, rispettivamente le F1, F2 e F3. In F1 troviamo le ore di punta, dove si riscontra un consumo molto elevato e che si estende dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 19:00.

Impianto fotovoltaico, installarlo non ha alcun punto negativo

Impianto fotovoltaico
(Pexels)

Le ore intermedie della zona F2 vanno dal lunedì al venerdì dalle ore 07.00 alle ore 08.00 e dalle ore 19.00 alle ore 23.00, oltre che dalle ore 07:00 alle ore 23:00 del sabato. Infine la zona F3 delle ore fuori punta ingloba i riferimenti dal lunedì al sabato dalle ore 00.00 alle ore 07.00 e dalle ore 23.00 alle ore 24.00, oltre che tutte le giornate festive, domeniche incluse.

Potrebbe interessarti anche: Bollette di luce e gas, come limitare i consumi ed i costi: fate così

Perché installare un impianto fotovoltaico? Una volta lo si adottava per ottimizzare costi e consumi sull’arco di tempo del lungo periodo. Ora invece va interpretato come un investimento per l’immediato, che apporta dei benefici già nel presente.

Potrebbe interessarti anche: Superbonus 110, la modifica toglie il diritto a molti di accedervi: che guaio

Basti pensare a chi già ne è munito e si è decisamente messo le spalle al sicuro dai pesantissimi rincari che hanno colpito le bollette di luce e gas. Sui venti anni c’è un guadagno totale stimato di ben 30mila euro, con un notevole risparmio sia economico che di energia.

Potrebbe interessarti anche: Superbonus 110%, la brutta scoperta: queste abitazioni escluse a sorpresa

Questa però è una media. Ed a seconda della presenza di un finanziamento e di determinate altre condizioni energetiche e fissate da altri parametri, il periodo di rientro può risultare anche inferiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *