Ananas: come trarne tutti i benefici per la salute

L’ananas è un prezioso alleato per la salute, ma ci sono benefici diversi in base a quando si mangia il frutto. Vediamo tutto nei dettagli.

ananas alleato della salute
Ananas (Pixabay)

L’ananas è un frutto tropicale che deriva dall’omonima pianta diffusa nel Sud America. È una pianta perenne sempreverde che appartiene alla famiglia Bromeliaceae. Il suo particolare nome deriva dalla lingua degli Indios Guaranì. Questo frutto ora è diffuso in tutto il mondo ed è molto apprezzato. Il suo aspetto è particolare, si presenta come una grande pigna con un grande ciuffo verde.

Si trova tutto l’anno disponibile ovunque perchè la sua maturazione può essere controllata. Vista la difficoltà di tagliarla, però, sono presenti in commercio anche le fette di ananas già tagliate e trattate. Queste sono circolari e gialle. Come tutti i frutti anche questo presenta numerosi benefici per la salute.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Dieta dell’ananas per perdere 5 kg in 3 giorni: menu e consigli utili

Vediamo, quindi, qui di seguito i valori nutrizionali dell’ananas e in che modo assumerla per poter trarre benefici per la salute tra cui anche quelli per la glicemia, il colesterolo e il cuore.

Ananas: tutti i benefici

Cura e pazienza porteranno nuovi frutti di ananas
Ananas tagliata (foto da Adobe Stock)

L’ananas è formata per la maggior parte di acqua, contiene carboidrati e zuccheri. Non ha grassi, sono presenti proteine, sali minerali e vitamine del gruppo B e C. Non ha colesterolo. Da questo si può capire come sia molto salutare per chi soffre di colesterolo alto nel sangue.

Non solo, la bromelina presente nel frutto riesce a prevenire il cancro, il beta-carotene protegge dai tumori al colon e alla prostata. Può abbassare la pressione, favorisce la digestione per la presenza di fibre. Inoltre, protegge dalle malattie cardiache. La bromelina aiuta molto nella digestione e per questo gli esperti consigliano di assumere due fette di ananas dopo un pasto particolarmente ricco.

Inoltre, se si vuole trarre un beneficio per l’infiammazione, per la circolazione del sangue va bene assumerla al mattino a stomaco vuoto. Per la glicemia, ha un basso indice glicemico ma è meglio abbinarla ad altri cibi con pochi zuccheri oppure con cibi con proteine magre.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Quando mangi l’ananas butti via il ciuffo? Sbagliato, lo puoi riutilizzare

È importante sapere, ad ogni modo, che anche con l’ananas non bisogna esagerare. Gli esperti di nutrizione consigliano di assumerla un paio di volte a settimana. Dovrebbe evitarla chi soffre della sindrome del colon irritabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *