Vivere con l’artrite reumatoide: 13 cose da sapere sulla patologia

L’artrite reumatoide è una patologia infiammatoria cronica che colpisce le articolazione: scopriamo cosa vuol dire vivere con questa malattia e cosa sapere.

Dolore alle mani causa
Dolore alle mani (AdobeStock)

L’artrite reumatoide (AR) è una condizione autoimmune cronica che si verifica quando il tuo sistema immunitario attacca erroneamente le articolazioni. I sintomi che ne derivano possono influenzare le normali abitudini quotidiane e sono:

  • dolore
  • rossore o scolorimento
  • infiammazione

Il trattamento per l’artrite reumatoide è importante contrastare i sintomi, così come per proteggere le articolazioni e gli organi da lesioni permanenti. Come altre condizioni autoimmuni, l’AR è una malattia complessa. Tuttavia, ci sono cose che si possono fare per aiutare a gestire i vari aspetti dell’AR, le quali possono aiutare a migliorare la qualità della vita nel quotidiano.

Ti potrebbe interessare anche >>> Artrite reumatoide giovanile: cosa è, i sintomi e come trattarla

13 cosa da sapere sul vivere con l’artrite reumatoide

Vivere con l’artrite reumatoide non è affatto semplice e può comportare diverse complicazioni. Di seguito le principali cose da sapere per chi convive con questa patologia.

dolore ginocchia cause
Dolore a ginocchia (Unsplash)

1. Malattia invisibile

L’artrite reumatoide può essere una malattia invisibile nelle sue prime fasi, perciò potrebbe essere difficile spiegarla alle persone intorno a sé. L’AR è causata da un’infiammazione, che può influenzare la salute sia fisica che emotiva come:

  • dolore
  • affaticamento
  • rigidità

È importante essere espliciti sulla propria condizione con amici e persone care perché potrebbero non essere in grado di “vedere” quello che si sta passando. Spiegando la condizione e i tuoi bisogni, potrebbero anche essere in grado di aiutare a sostenere nel migliori dei modi.

2. Influenza in modo diverso con l’età

Una revisione di una ricerca svolta nel 2017, ha evidenziato che: sebbene l’artrite reumatoide è più comune nelle donne dai 25 ai 45 anni, la condizione può svilupparsi in maschi e femmine di tutte le età. Anche se l’AR è caratterizzata principalmente da dolore e infiammazione nelle articolazioni, si possono sviluppare diversi livelli di progressione con l’avanzare dell’età. Tali cambiamenti possono essere più significativi se la diagnosi iniziale di AR è stata fatta a 20 o 30 anni.

Per esempio, si può scoprire di:

  • avere bisogno di più tempo per completare le attività quotidiane a causa della fatica
  • tendere a dimenticare più spesso
  • avere bisogno di dormire di più, magari andando a letto prima del solito
  • avere bisogno di più riposo dopo una giornata fuori casa
  • star perdendo peso in modo involontario.

3. È possibile avere sia l’AR che il lupus allo stesso tempo

Il lupus è un altro tipo di condizione autoimmune ed è possibile avere sintomi di AR e lupus insieme, una cosiddetta sindrome da sovrapposizione. Entrambe le condizioni hanno sintomi articolari simili, ma il lupus può anche causare:

  • eruzioni cutanee o ulcere
  • problemi ai reni
  • diminuzione delle cellule del sangue e delle piastrine

Sia l’artrite reumatoide che il lupus sono basati sull’infiammazione, quindi i trattamenti possono essere simili. Tuttavia, è possibile che i sintomi dell’AR migliorino e che il lupus si infiammi.

4. È anche possibile avere la fibromialgia

Sia la fibromialgia che l’AR hanno sintomi simili, tra cui stanchezza e dolore. Tuttavia, l’AR causa anche sofferenza e infiammazione alle articolazioni e può essere trattata con diverse classi di farmaci. La fibromialgia, d’altra parte, può causare un dolore costante. Inoltre, mentre l’AR è una condizione autoimmune progressiva, la fibromialgia è una condizione cronica che non necessariamente peggiora nel tempo.

Avere l’AR può aumentare il rischio di sviluppare anche la fibromialgia. Secondo l’Arthritis Foundation, i ricercatori stimano che più del 20-30% delle persone soffrono di fibromialgia e RA allo stesso tempo. Tutto ciò che c’è da sapere sulla fibromialgia, è stato trattato qui.

yoga e artrite
Yoga (Unsplash)

5. L’esercizio fisico può aiutare a gestire il dolore

L’esercizio regolare aiuta a migliorare la salute e il benessere generale, ma può essere difficile iniziare quando si ha il dolore legato all’AR. Tuttavia, l’esercizio può aiutare a gestire il dolore in generale quando si convive con l’AR, specialmente una volta che si ha una routine. Anche una semplice camminata ogni giorno aiuta in modo considerevole la condizione. Gli esercizi di resistenza e flessibilità, come lo yoga e il tai chi, possono anche aiutare ad alleviare il dolore dell’AR e aumentare la mobilità.

6. Il riposo è importante quanto l’esercizio

Il National Institute of Arthritis and Musculoskeletal and Skin DiseasesTrusted Source raccomanda di esercitarsi regolarmente ma di riposare di più quando l’AR si infiamma. Troppo esercizio, specialmente durante le crisi di AR, può aumentare l’infiammazione e peggiorarne i sintomi. Il riposo regolare può anche ridurre la fatica. La cosa migliore è ascoltare il proprio corpo.

7. Affaticamento e “nebbia cognitiva” sono reali

La fatica è un sintomo comune dell’artrite reumatoide, e può anche indicare l’inizio della malattia. Con la stanchezza dell’AR, ci si può sentire esausti e deboli durante il giorno, ma non necessariamente assonnati. La fatica eccessiva può anche rendere più difficile concentrarsi o ricordare le informazioni, che sono due sintomi di “nebbia cognitiva“. Mentre l’affaticamento può diminuire con il trattamento, è possibile sperimentare questo sintomo a lungo termine. Si può aiutare a combattere la stanchezza e l’appannamento del cervello:

  • rispettando un programma di sonno regolare durante la notte
  • facendo abbastanza esercizio fisico durante il giorno
  • mangiando una dieta equilibrata

Ti potrebbe interessare anche >>> Diabete: gli over 65 hanno maggiori rischi di sviluppare anche la depressione

8. La gestione dello stress è cruciale

Lo stress può aumentare il rischio di sviluppare un’infiammazione dell’AR e può anche peggiorare altre condizioni come la fibromialgia. L’esercizio fisico regolare e le tecniche di rilassamento possono aiutare a gestire lo stress e a mantenere bassa l’infiammazione. È importante prendere del tempo ogni giorno per sé stessi.

9. Sapere quando cercare aiuto da un professionista della salute mentale

Se non ci si sente se stessi e si è perso interesse nelle attività preferite, parlarne con un professionista della salute mentale può risultare di grande aiuto. Perché, mentre lo stress occasionale da AR è tipico, le seguenti esperienze prolungate potrebbero indicare una condizione di salute mentale:

  • rabbia
  • paura
  • disperazione
  • tristezza

10. Il gruppo di sostegno può aiutare

A volte si ha bisogno di sostegno da altre persone al di fuori dei tuoi amici e familiari che possono condividere le tue stesse esperienze. Considerare di raggiungere un gruppo di supporto per l’AR, sia online o di persona, per aiutare drasticamente. Parlare con gli altri può anche migliorare la salute mentale facendo sentire meno isolati.

obesità e artrite
Obesità (Pixabay)

11. La gestione del peso può ridurre i sintomi e la progressione della malattia

Secondo il National Institute of Arthritis and Musculoskeletal and Skin DiseasesTrusted Source, l’obesità può aumentare il rischio di avere una progressione dell’artrite reumatoide. Se necessario, perdere peso può aiutare a diminuire la progressione dell’AR e a ridurre i sintomi. Inoltre l’obesità, oltre che sullo stato fisico, influenza negativamente la salute mentale. La perdita di peso può anche aiutare ad alleviare il dolore in alcune articolazioni, in particolare la tua:

  • schiena
  • fianchi
  • ginocchia

12. Proteggere la salute del cuore con la AR

Vivere con l’artrite reumatoide può causare problemi anche agli organi interni, compresi il cuore e i polmoni. La valutazione periodica di questi organi deve essere una parte della gestione dell’AR. Infatti, secondo la Arthritis Foundation, le malattie cardiache sono la prima causa di morte nelle persone con AR. Oltre a gestire l’artrite reumatoide, si possono fare altre cose per aiutare ad abbassare il tuo rischio di malattie cardiache, come:

  • portare la pressione sanguigna a un livello stabile
  • ridurre i livelli di colesterolo
  • aggiungere esercizi cardiovascolari alla routine di fitness
  • assumere una dieta a basso contenuto di grassi
  • cercare di smettere di fumare

Ti potrebbe interessare anche >>> Come comportarsi quando si hanno le vertigini: ci sono due tecniche

13. La remissione è possibile

L’obiettivo del trattamento dell’AR è quello di aiutare ad alleviare i sintomi mentre si ferma la progressione di questa condizione. Una diagnosi precoce di AR, può portare alla remissione. Questo può essere possibile entro i primi mesi di trattamento. Quando l’artrite reumatoide è in remissione, significa che si hanno meno articolazioni colpite, insieme a una riduzione del dolore e dell’infiammazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *