Menopausa: i turni di lavoro possono influire, cosa succede

L’inizio della menopausa può essere influenzata dai turni e dai ritmi del lavoro, vediamo che cosa succede.

menopausa
Donne (Pixabay)

La menopausa è un momento nella vita di una donna in cui smette di essere fertile. Dunque, ad una certa età, indicativamente intorno ai 50 anni, una donna smette di avere il ciclo mestruale. Questa fase comporta una serie di reazioni a livello fisico. Ma non è detto che la menopausa arrivi in quell’età. Ci può essere una menopausa precoce e una menopausa tardiva.

Sono stati fatti diversi studi su come cambia l’organismo di una donna quando entra nella fase di menopausa, così come sono state studiate anche le cause che portano a questo processo visto che non per tutte arriva allo stesso tempo. Una nuova ricerca che è stata pubblicata sulla rivista Menopause ha coinvolto molte donne e ha scoperto che anche i turni e i ritmi di lavoro possono influire.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Alcuni disturbi a cui prestare attenzione durante la menopausa!

Lo studio ha analizzato i dati raccolti nella banca dati del Canadian Longitudinal Study on Aging. Ma vediamo qui di seguito i dettagli, ovvero come i ritmi del lavoro, i turni possono influenzare il momento in cui una donna vedrà l’inizio della sua menopausa.

Inizio della menopausa: il lavoro può influenzarlo

Menopausa
Donna in menopausa (Adobe Stock)

Non rispettare il ritmo circadiano può comportare dei problemi di salute e questo si sapeva già da tempo. Pe ritmo circadiano si intende il ritmo fisiologico che una persona segue nell’arco delle 24 ore di una giornata. Si alza, lavora, mangia, fa le sue attività, per poi andare a dormire con il calare del sole, indicativamente. Seguire questo processo che ci accomuna al levare e al tramontare del sole è fondamentale.

Di notte, quando dormiamo, il nostro organismo continua a lavorare e ha la possibilità di rigenerare alcuni tessuti. Se questo non avviene è naturale che si possa andare incontro a disturbi. Chi vive di notte, chi lavora di notte può sviluppare il diabete, ad esempio. Lo studio canadese ha scoperto che alterare questo ritmo influisce anche sull’inizio della menopausa nelle donne.

Le donne analizzate sono state oltre 3.500, ovviamente nella fase di premenopausa, e i turni di lavoro con cambiamenti nelle fasi di sonno ha portato nella maggioranza dei casi ad una menopausa tardiva.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Tumore all’utero e menopausa: attenzione a questo sintomo

Questi studi hanno bisogno di ulteriori approfondimenti, naturalmente. Ma è chiaro che alterare il ritmo circadiano non fa bene alla salute e può influire addirittura sulla fertilità di una donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *