Ricalcolo delle pensioni, i nuovi importi: chi ne trarrà maggiore beneficio

L’INPS eroga i nuovi importi derivanti dall’annunciato ricalcolo delle pensioni, che diventa a tutti gli effetti operativo adesso: le nuove cifre per tutti.

Banconote e monete in euro
Banconote e monete in euro (Pixabay)

Ricalcolo delle pensioni, si parte da aprile. Scatta la maggiorazione relativa all,1,7% e che viene applicata in maniera automatica da parte dell’INPS. L’aumento dell’assegno mensile è dato dalla necessità di non fare diminuire il potere di spesa di milioni di italiani, a causa della salita importante dell’inflazione.

A dirla tutta il ricalcolo delle pensioni sarebbe dovuto diventare operativo già a partire dallo scorso 1° gennaio. Ma l’INPS aveva compiuto un errore nel ricalcolo delle pensioni, sbagliando la percentuale e computandola al ribasso. Una cosa che ha causato un ritardo di tre mesi sulla tabella di marcia.

Ora però diventa operativo in tutto e per tutto il corretto ricalcolo delle pensioni, che è una esigenza che aiuterà a contrastare i tanti rincari con i quali stiamo convivendo già da alcuni mesi, tra bollette, benzine e beni sia di prima necessità che non.

Potrebbe interessarti anche: Cashback fiscale, arrivano i rimborsi per svariate spese sanitarie

Ricalcolo delle pensioni, i nuovi importi

Diverse banconote in euro
Diverse banconote in euro (Pixabay)

I nuovi riferimenti conseguenti al ricalcolo delle pensioni sono ora i seguenti:

  • pensioni minime: 523,83 euro mensili (6.809,79 euro all’anno);
  • assegno sociale: 468,10 euro al mese (6.085,43 euro all’anno);
  • pensione per invalidi civili e sordomuti (291,69 euro al mese);
  • ciechi parziali (215,35 euro al mese);
  • ciechi totali (315,5 euro al mese);

Potrebbe interessarti anche: Bonus benzina, 300 euro più altri 100 a figli: aiuti fortissimi alle famiglie

C’è da considerare anche l’aumento delle pensioni derivante dalla riforma dell’IRPEF, con il restringimento dalle precedenti cinque fasce di reddito alle quattro nuove, calcolate in base alle percentuali seguenti: 23%, 25%, 35% e 43%.

Potrebbe interessarti anche: Bonus Gomme, 200 euro per cambiare pneumatici: i dettagli

Questa cosa apporterà dei benefici soprattutto alle pensioni medio alte, con coloro che hanno un assegno mensile compreso tra i 15mila ed i 30mila euro che otterranno 167 euro in più all’anno. Chi ottiene dai 30mila ai 50mila euro invece avrà 308 euro in più. Mentre chi va dai 50mila ai 70mila euro all’anno di pensione beneficerà di 500 euro ulteriori in dodici mesi. Al di sopra dei 70mila euro invece il benefit cala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *