Decotto di prugne: l’ideale per assorbire meglio il ferro e combattere la stitichezza

Il decotto di prugne è quello che serve per combattere la stitichezza, ma anche per assorbire meglio il ferro, vediamo come prepararlo.

prugne benefici
Prugne (Pixabay)

Ci sono alcuni alimenti che non hanno bisogno di essere approvati dalla scienza e dagli esperti per sapere che possono essere validi alleati. Infatti, non si contano le battute ormai sulle prugne perchè da sempre si sa che sono frutti che riescono a stimolare l’attività dell’intestino.

Ci sono molti problemi di salute che possono riguardare una persona. Magari va troppo spesso in bagno, magari mangia, anche tanto, e non riesce ad andare. Nonostante sia per molti un problema parlarne per l’imbarazzo, è invece fondamentale avere una buona attività intestinale e quando qualcosa non va avvertire il medico. Allo stesso modo possono esserci delle carenze nel sangue, carenze di vitamine e di sali minerali che comportano sintomi come stanchezza, debolezza, tra gli altri.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Prugne al mattino: gli effetti immediati di questo frutto fortemente salutare

Ecco allora che il decotto di prugne può essere l’ideale per risolvere almeno due problemi. Ma vediamo qui di seguito tutti i dettagli, a cosa può far bene e come prepararlo correttamente.

Decotto di prugne: toccasana per la salute

prugne
Prugne (Pixabay)

Le prugne contengono esattamente le proprietà di tutti gli altri frutti. Le vitamine, le fibre e i sali minerali contenuti riescono a dare molti benefici all’organismo. Le nonne davano prugne da mangiare ai bambini, alle donne in gravidanza, alle persone che non riuscivano ad andare in bagno. Infatti, nel tempo si è consolidata questa pratica e questa convinzione. È vero, le prugne sono un ottimo lassativo naturale che riesce a combattere la stitichezza.

Ma non è l’unico aspetto da considerare. Mangiare o bere bevande a base di prugne può migliorare l’assorbimento del ferro e questo è molto utile per chi è anemico, per chi tende all’anemia. Dunque, in base a queste proprietà ecco come farne un decotto. Per prima cosa procuratevi delle prugne secche, sei o sette andranno bene, e tagliatele a pezzetti eliminandone il nocciolo. Inseriteli poi in un po’ d’acqua in un pentolino e portate a ebollizione.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Perdere peso: il contributo fondamentale delle prugne

Dopo qualche minuto potete filtrare l’acqua in modo da eliminare le prugne. Ecco pronto il decotto da gustare tiepido per poter avere tutti i benefici per l’intestino e non solo. Naturalmente dovete consultare un esperto per avere indicazioni più precise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd