Detrazioni sull’assicurazione, spettano oltre 500 euro in questi casi

Quando è possibile potere avvalersi di vantaggiose detrazioni sull’assicurazione, in grado di fare tornare centinaia e centinaia di euro nelle nostre tasche.

Un orologio e delle monete incolonnate accanto
Un orologio e delle monete incolonnate accanto (Pixabay)

Detrazioni sull’assicurazione, c’è una bella cifra in ballo per alcuni cittadini. E la cosa è da ricondurre ad alcuni provvedimenti statali ideati per alleggerire la difficile situazione finanziaria nella quale si trovano non poche famiglie. Gli aumenti dei prezzi di praticamente ogni bene, indispensabile o meno che sia, ha reso a tutti quanti le cose più difficile.

Per fortuna esistono delle detrazioni sull’assicurazione, in particolare per quelle sulla vita. Quella di assicurare sé stessi o un proprio caro è una forma di tutela volta a coprire le spalle in favore della propria famiglia, nel caso di qualche spiacevole situazione che non è purtroppo mai possibile potere prevedere.

Perciò è sempre meglio essere previdenti e pensare a tutte le soluzioni possibili per fare si che il percorso in futuro possa essere il meno in salita possibile, a prescindere da tutto. Le detrazioni sull’assicurazione sono previste qualora si attivi una polizza sulla vita, come detto. Vediamo meglio chi può avere il diritto di utilizzare questo vantaggioso ritorno economico.

Potrebbe interessarti anche: Artrosi e Legge 104, le agevolazioni e gli assegni che ti spettano

Detrazioni sull’assicurazione, tutti i casi previsti

Un borsellino pieno di soldi
Un borsellino pieno di soldi (Pixabay)

Tali detrazioni possono superare anche i 500 euro in alcuni casi. L’Agenzia delle Entrate specifica con chiarezza che la natura delle stesse è sempre individuabile in un massimo del 19% in riferimento alla cifra spesa. Vale così anche per le polizze di assicurazione contro il rischio di morte, od anche contro l’imprevista invalidità permanente di un livello di gravità di almeno il 5%, senza considerare quale sia la causa di origine.

Potrebbe interessarti anche: Legge 104, fino a 660 euro al mese se hai questa condizione

Sempre l’AdE aggiunge che le detrazioni relative riguardano anche la non autosufficienza tanto nella vita di tutti i giorni quanto in ambito quotidiano, “se l’impresa assicurativa non ha modo di recedere dal contratto in essere”. Le assicurazioni contro morte od invalidità permanenti comporta una detrazione Irpef in totale di 530 euro.

Potrebbe interessarti anche: Bonus Casalinghe, da 468 a 1293 euro al mese se hai dai 16 anni in su

Quelle di non autosufficienza nella vita di ogni giorno invece presenta un detraibile di  1.291,14 euro. Mentre dal 2016 per la tutela di persone con gravi disabilità, per i premi versati, è di 750 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *