Come riconoscere i Kinder Sorpresa richiamati per salmonella

C’è un’informazione basilare grazie alla quale sarete in grado di riconoscere se i vostri prodotti Kinder e Ferrero rientrano tra quelli contaminati da salmonella.

Uova Kinder contaminate
Uova al cioccolato (Adobe Stock)

Come fare per riconoscere tutti i prodotti Kinder e Ferrero ritirati dall’Efsa per contaminazione da salmonella? Il richiamo coinvolge uova di Pasqua e ovetti di cioccolato provenienti da uno stabilimento in Belgio in cui è scoppiato il focolaio. Tutti i dettagli.

Kinder Sorpresa contaminati da salmonella: come riconoscerli

I prodotti Kinder Ferrero coinvolti nel richiamo di massa provengono tutti dallo stabilimento di Arlon, in Belgio, in cui è scoppiato il focolaio. Naturalmente, l’allerta alimentare rimane valida per tutti i paesi europei in cui questi prodotti sono già stati distribuiti e commercializzati, tra cui anche l’Italia. In particolare stiamo parlando di:

Cioccolato contaminato
Cake pops al cioccolato (Pixabay)
  • Kinder Sorpresa T6 Pulcini;
  • Kinder Sorpresa Maxi 100 grammi Miraculous e Puffi;
  • Kinder Shoko Bons da 125 e 46 grammi.

Come riportato dal comunicato ufficiale di Ferrero: “Per controllare se il prodotto è coinvolto bisogna verificare il lotto sulla confezione (sul retro della confezione e nel caso del prodotto Kinder Sorpresa x6 Pulcini sul singolo ovetto).” 

Inoltre, Ferrero aggiunge che i lotti contaminati hanno un codice che inizia per L e recano le seguenti diciture: RZ, LZ, R03, L03. Qualora riconosceste uno di questi numeri di lotto, siete pregati di compilare il form di contatto sul sito della Ferrero o di contattare il numero verde: 800 90 96 90.

Al momento, il Ministero della Salute non ha rilasciato alcuna comunicazione ufficiale a riguardo. Pertanto le uova di Pasqua Kinder vendute in Italia non hanno ancora segnalato anomalie o difformità.

Potrebbe interessarti anche: Kinder Salmonella, le uova di Pasqua sono sicure? Risponde Ferrero

Salmonella nel cioccolato Kinder

L’Efsa e l’ECDC hanno pubblicato, lo scorso 12 aprile, un richiamo di massa che ha coinvolto numerosi lotti di prodotti Kinder Ferrero come ovetti di cioccolato e uova di Pasqua. L’allerta si è diffusa a macchia d’olio in tutti quei paesi europei in cui i prodotti erano già stati spediti.

Potrebbe interessarti anche: Cioccolato Kinder e Ferrero: tutto quello che c’è da sapere

Si contano già 150 casi di contaminazione da salmonella verificatisi in: Belgio, Lussemburgo, Francia, Germania, Irlanda, Norvegia, Paesi Bassi, Svezia e Regno Unito. Per quanto riguarda l’Italia, sebbene l’allerta sia elevata considerati i numerosi acquisti di uova in periodo pasquale, nessun caso ufficiale si è ancora registrato.

Le autorità stanno ancora indagando sulle cause circa la nascita del focolaio nello stabilimento di Alron, in Belgio. Lo stesso infatti era già stato sede di contaminazioni massicce da salmonella. Anche il Ministero della Salute, al momento, non si espone ufficialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd