Arancini al cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua: facili e strepitosi

Arancini al cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua, una fantastica idea per smaltire le uova che ancora circolano per tutta casa.

arancini al cioccolato
Arancini al cioccolato (Foto Pixabay)

Forse, quest’anno abbiamo proprio esagerato, ci siamo ritrovati tutti con qualche ovetto di cioccolato, in più. Per quanto qualcuno sia arrivato come regalo di Pasqua, diciamola tutta, qualcuno ce lo siamo comprato anche da soli.

E ora che si fa? Ovunque vi girate e in qualsiasi stanza andate, vi ritrovate davanti queste uova che sembrano tentarvi, a tutti i costi.

Non vi resta che eliminarle in un sol colpo, sciogliendole e inserendole in una fantastica torta o in deliziosi biscotti e perché no, in una nuova ricetta, come ad esempio degli arancini.

Scoprite quali sono gli altri ingredienti e quale la preparazione di questi golosissimi arancini al cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua.

Arancini al cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua

Chi non conosce gli arancini, deliziose preparazioni a forma di palle che contengono riso e formaggio, carne, piselli, salsa e chi più ne ha più ne metta.

Arancini con cioccolato avanzato dalle uova
Arancini con cioccolato avanzato dalle uova.(Foto ScreenYouTube)

Bene, quelli che conosciamo tutti sono i fantastici arancini siciliani, per la precisione esistono due tipologie di arancini, a seconda dell’area della Sicilia in cui vi trovate, assumono una forma e un nome diverso.

Gli arancini con forma arrotondata, si chiamano “arancine” e vengono preparate a Palermo e nella parte occidentale della Sicilia, mentre quando sono di forma conica che ricordano il vulcano Etna, vengono chiamati “arancini” e questo avviene a Catania e nella parte orientale.

Le origini sono antichissime, il tutto ebbe inizio durante la dominazione araba (827-1091). Questi popoli portarono la loro cultura e la loro cucina in questa regione.

Gli arabi erano soliti mangiare il timballo di riso (inventato dall’emiro Ibn al Thumna) aromatizzato con lo zafferano.

Proprio durante i banchetti c’era l’abitudine di consumare questo timballo, direttamente con le mani, appallottolandolo e inserendo al centro agnello e verdure.

Nell’articolo di oggi, però non vi proponiamo la ricetta vista e rivista degli arancini che per quanto spettacolare, non ve la riproporremo.

Abbiamo, invece, pensato di farne una versione dolce. Di seguito troverete gli ingredienti e la preparazione passo passo degli arancini al cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua.

Ingredienti per arancini al cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua

  • 250 g di Riso arborio
  • 500 di ml Latte
  • Acqua q.b
  • Sale q.b
  • 2 cucchiai di zucchero
  • Vaniglia ½ bacca
  • 150 gr Cioccolato fondente
  • Farina q.b.
  • Pangrattato q.b.
  • 1 Uovo
  • 1 litro di Olio di semi di girasole

Potrebbe interessarti anche: Centrotavola di Pasqua: ecco le uova colorate fatte in casa

Procedimento

Prendete una pentola e versate all’interno l’acqua, il latte, lo zucchero e i semi della bacca di vaniglia.

Scaldate fino a raggiungere il bollore, a questo punto unite il riso e fatelo cuocere fino a quando non avrà assorbito tutto il liquido.

Toglietelo dal fuoco e trasferitelo in una ciotola per farlo raffreddare. Appena sarà a temperatura ambiente unite l’uovo e mescolatelo al riso, con un cucchiaio.

Quando il tutto si sarà bene amalgamato, con le mani formate le classiche pallina da arancini. Un consiglio bagnatevi le mani, per evitare che il riso vi resti attaccato ad esse. Fate un buco al centro e posizionatevi un bel pezzettino di cioccolato al latte, fondente o come vi piace.

Chiudete la pallina (se non chiude bene, aggiungete altro riso), poggiate su un vassoio o un piatto e mettete in frigo.

A questo punto preparate la pastella: prendete una ciotola e versate all’interno qualche manciata farina e pian piano aggiungete a filo, dell’acqua, mescolate con una frusta. Fermatevi quanto avrete ottenuto una pastella piuttosto densa e liscia.

Prendete gli arancini e passateli in questa pastella scolandone l’eccesso e, successivamente, nel pangrattato.

Ora prendete una padella e versate abbondante olio di semi, portate a temperatura e adagiatevi gli arancini. Fateli friggere fino a quando avranno assunto un colore dorato.

Appena vi sembreranno ben dorati, trasferiteli su carta assorbente da cucina e passateli nello zucchero semolato, fateli raffreddare ma non troppo. Finalmente potete gustarli.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *