Perché i grassi saturi fanno male? Il loro accumulo porta guai

Per quale motivo l’eccesso di grassi saturi comporta conseguenze estremamente negative per il corpo umano. Cosa sono e perché sono dannosi.

Un medico con un paziente
Un medico con un paziente (Pixabay)

Grassi saturi, la Fondazione Veronesi e diversi altri esperti lanciano l’allarme. La loro assunzione può risultare pericolosa, per questo serve moderazione nel consumo di alimenti che rappresentano la loro principale fonte di origine.

I cibi in questione sono i seguenti

  • carni rosse;
  • formaggi;
  • burro;
  • lardo;
  • insaccati;
  • salumi;
  • merendine;
  • snack;
  • dolci;
  • margarina;
  • strutto;
  • fritture;
  • alimenti con all’interno il famigerato olio di palma
  • prodotti da forno industriali;

I rischi che si corrono sono gravi ed altamente probabili, in caso di assunzione smodata. Una cosa che è risaputa e che occorre tenere in considerazione per avere una vita serena ed in salute.

Che malattie portano i grassi saturi?

Il camice di un medico
Il camice di un medico (Pixabay)

Le patologie in questione sono quelle che colpiscono l’apparato cardiovascolare e che minano la regolarità della circolazione del sangue all’interno dell’organismo. Mangiare alimenti che possono causare un accumulo in eccesso di grassi saturi aumenta il pericolo di vedere le proprie arterie ostruite.

Questo può dare quindi adito a condizioni fisiche tali da arrecare danni ingenti al cuore ed al cervello. Come ictus ed infarto. Ci sono studi condotti su migliaia e migliaia di persone e durati anni che hanno confermato quanto riportato poco sopra.

Ci sono però anche delle strade da potere percorrere per evitare il più possibile questi pericoli. Come ad esempio sostituire i grassi saturi con quelli polinsaturi, che si trovano all’interno di frutta, legumi e cereali e che fanno diminuire il rischio di incorrere in patologie di natura cardiovascolare del 7% in media.

Tale percentuale di sicurezza aumenta assumendo una dieta corretta, fatta di cibi sani e naturali. Ed alla quale abbinare l’assunzione di almeno 2 litri di acqua al giorno ed un pò di attività fisica da compiere per mezzora al giorno come minimo, ogni due giorni. In tal senso va bene una passeggiata a passo svelto.

Potrebbe interessarti anche: Quante probabilità ci sono di avere un tumore? Le statistiche AIRC

Che cosa sono i grassi saturi?

Si tratta di acidi grassi importanti in quanto vengono sfruttati dai processi interni al nostro organismo per trarre l’energia che ci occorre ogni giorno.

Potrebbe interessarti anche: Pulire le arterie e bruciare i grassi più facilmente: la bevanda perfetta

Inoltre questi grassi sono utili per l’assunzione di vitamine e di altri nutrienti di tipo liposolubile. E rappresentano anche una componente di tessuti e cellule. Una caratteristica dei grassi saturi è che essi sono difficili da metabolizzare.

Potrebbe interessarti anche: Bruciare grassi, abbassare il colesterolo, bloccare la fame: tutto con un unico rimedio naturale

Per questo motivo è molto facile che una assunzione massiccia, frutto di una alimentazione sbagliata, causi il loro accumulo nel sangue. Da cui un diretto aumento del colesterolo, che rappresenta proprio una delle malattie del mondo industrializzato, dove generalmente si mangia peggio sia in quantità che in qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *